Tra tre mesi la Cina sbarca sulla Luna

change3 Cina

E mentre gli Stati Uniti si interrogano su come raggiungere in futuro la Stazione Spaziale Internazionale e valutano l'ipotesi di inviare l'uomo su Marte o se sia meglio approdare su un asteroide o sulla Luna, La Cina non ha dubbi. Il primo rover lunare cinese verrà lanciato tra soli tre mesi.

Il rover in questione si chiama Change 3 e permetterà al paese orientale di approdare per la prima volta sulla superficie del nostro satellite. Terzo di una serie di rover lanciati nel 2007 e nel 2010 (Change 1 e Change 2), la missione di questa nuova sofisticata opera di ingegneria porterà avanti il programma di esplorazione lunare cinese. Con buona pace di paesi che, da tempo, hanno il primato della supremazia nello spazio.

I preparativi, comunque, sono già a buon punto. In programma, infatti, c'è anche l'addestramento di un equipaggio formato da tre elementi. Questi trascorreranno 12 giorni a bordo del modulo spaziale Tiangong 1. Un training che ha già avuto il suo avvio lo scorso 13 giugno.

Change 3 sarà in possesso di un'attrezzatura tecnicamente più sofisticata dei suoi predecessori. Principalmente, il suo ruolo chiave sarà quello di raccogliere ed analizzare campioni della superficie lunare. Inoltre, il rover sonderà la superficie del nostro satellite ed invierà agli scienziati a terra le preziose informazioni raccolte. Un obiettivo che lo impegnerà notte e giorno visto che sarà provvisto di una pannello in grado di accumulare energia solare durante le ore diurne e di difenderlo dalle basse temperature notturne.

Provvisto di due moduli principali, uno di servizio e l'altro per l'atterraggio, la sonda dovrebbe riuscire ad allunare in modo dolce e dare modo al rover di avviare la sua “passeggiata” di esplorazione. “È gratificante vedere finalmente un atterraggio di un veicolo di esplorazione sulla Luna", ha dichiarato Mark Robinson, dell'Arizona State University e ricercatore principale per il programma del Lunar Reconnaissance Orbiter Camera. "Sono passati 40 anni dal Lunokhod 2 dell'Unione Sovietica. E c'è molto da vedere e da fare".

Ma la Cina non si ferma e già guarda a Change 4 e Change 5. Anche questi due rover avranno lo stesso compito di portare campioni sulla Terra. E tutto entro il 2020. Il progettista della terza fase del programma spaziale cinese Hu Hao ha affermato che “gli scienziati ritengono che dobbiamo lanciare il veicolo spaziale per dimostrare che il nostro piano tecnico attuale può effettivamente portare Chang'e 5 a casa e in sicurezza”. Anche il prototipo di Change 5 è in fase di allestimento ed è previsto per la fine del 2013.

E la Nasa? "Forse anche la Nasa avrà presto veicoli di esplorazione della superficie della Luna? La Luna è il primo passo del nostro cammino se gli esseri umani dovessero lasciare la Terra", conclude Robinson.

Federica Vitale

Leggi anche:

- La Cina alla conquista della Luna

- Avvicinare un asteroide alla Luna: il progetto della Nasa

- Cina: prossima tappa Marte, nel 2013

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico