L'ATV-4 si aggancia alla Stazione: nello spazio arrivano le lasagne per Parmitano

ATV-docking

È andato tutto bene, la navicella cargo europea ATV-4 Albert Einstein si è agganciata senza problemi alla Stazione Spaziale Internazionale, dove ad attenderla c'è tra gli altri l'astronauta italiano Luca Parmitano.

Il docking ossia l'aggancio era completamente automatizzato, ma gli astronauti hanno comunque monitorato le ultime manovre del veicolo spaziale europeo per intervenire in caso di emergenza. Albert Einstein è il quarto di cinque ATV sviluppati dall'ESA per rifornire l'avamposto orbitale, offrendo più di 7 tonnellate di carburante e forniture all'equipaggio della Expedition 36.

Spiega l'Agenzia Spaziale Europea che la navicella rimarrà collegata alla porta di poppa del modulo Zvezda fino a fine ottobre, a disposizione per evitare eventuali detriti.

A monitorare la situazione Luca Parmitano e Alexander Misurkin (Sasha). Tutto si è svolto senza intoppi. L'ATV-4 si è collegato alla ISS sabato 15 giugno alle 16.07. Il traghetto spaziale, che pesa 20 tonnellate, è il più pesante veicolo mai lanciato dall'Europa, volato autonomamente e ancoratosi con una precisione di pochi centimetri alla ISS ad una velocità di 28.000 km/h.

"Tale contatto delicato tra un veicolo spaziale delle dimensioni di un autobus a due piani e di una stazione 20 volte più grande è un risultato straordinario, che evidenzia l'impressionante livello di controllo raggiunto da questo sistema spaziale europeo sviluppato dal nostro settore sotto la direzione dell'ESA," ha detto Thomas Reiter, Direttore dello Human Spaceflight and Operations.

Come i suoi predecessori, ATV-4 è molto più di un semplice “contenitore”: è anche un rimorchiatore spaziale, una nave cisterna, un cargo e un modulo di abitazione temporanea. Per compensare il decadimento naturale in altitudine dell'orbita della Stazione causata dalla resistenza atmosferica, ATV-4 è stato caricato con 2580 kg di propellente per eseguire reboosts regolari. Si può anche spostare l'intero complesso fuori del percorso di pericolosi detriti spaziali.

Al suo interno la navicella Einstein ha trasportato 860 kg di propellente, 100 kg di ossigeno e aria, e 570 kg di acqua potabile, il tutto sarà pompato nei serbatoi della stazione. Nel suo modulo cargo pressurizzato, ha più di 1400 articoli imballati in sacchetti, tra cui 2.480 kg di attrezzature scientifiche, pezzi di ricambio, cibo e vestiti per gli astronauti.

Al termine della sua missione, in programma il 28 ottobre, ATV-4 si staccherà dalla Stazione, pieno di rifiuti. Il giorno seguente, brucerà in modo controllato nell'atmosfera durante il rientro nel Pacifico meridionale.

Francesca Mancuso

Per saperne di più, leggi qui tutte le notizie su LUCA PARMITANO

Leggi la nostra intervista a Luca Parmitano

- Lanciato l'ATV-4 dell'Esa: porterà nello spazio lasagne e tiramisù

- Luca Parmitano si prepara all'aggancio dell'ATV-4

Cerca