ISS: partiti da Baikonur i tre astronauti

soyuztma-07

La navicella Soyuz TMA-07M è partita puntuale per lo spazio dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan alla volta della Stazione Spaziale Internazionale, dove giungerà venerdì. A bordo tre astronauti.

Il comandante Roman Romanenko della Roscosmos e i tecnici di volo Chris Hadfield dell'Agenzia Spaziale Canadese e Thomas Mashbern della Nasa raggiungeranno i colleghi della Expedition 34 a bordo della ISS, e rimarranno sulla stazione orbitante per cinque mesi. Il lancio si è svolto come previsto alle 13.12 ora italiana (16.12 ora locale).

Sulla stazione sono presenti altri tre astronauti, Kevin Ford della Nasa, Oleg Novitsky e Eugene Tarelkin della Roscosmos, in orbita dalla fine di ottobre. Questi ultimi torneranno a terra solo a marzo, mentre il nuovo equipaggio si occuperà della Iss fino a maggio.

I nuovi astronauti hanno già visitato la Stazione Spaziale. Hadfield, il primo comandante canadese della stazione, è stato sulla ISS nel mese di aprile 2001, dopo aver viaggiato a bordo dello Space Shuttle Endeavour come specialista della missione STS-100. Ha contribuito a installare il Canadarm 2, il braccio robotico della stazione, nel corso di due passeggiate spaziali.

Marshburn è stato sulla ISS nel luglio del 2009 a bordo della navetta Endeavour per la missione STS-127. Ha effettuato tre passeggiate spaziali per aiutare a completare la costruzione del modulo giapponese Kibo. Romanenko è stato invece ingegnere di volo durante la Expedition 20/21 per sei mesi nel 2009.

soyuztma07

La nuova Expedition 34 sarà formata da sei membri fino al marzo 2013, quando Ford, Novitskiy e Tarelkin disancoreranno il modulo Poisk e torneranno a casa a bordo della navicella Soyuz Tma-06M. Dopo la loro partenza, inizierà ufficialmente la Expedition 35 che vedrà Hadfield come comandante Romanenko, prima di tornare a casa nel maggio 2013.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- Kazakistan: domani nuova partenza per la Stazione Spaziale

- Soyuz: rientrati questa notte i tre astronauti della ISS

- Come si mangia nello spazio?