Curiosity: anche Obama vola su Marte

americanflag curiosity

Curiosity, su Marte, ha portato con sé anche il Presidente Obama. Non fisicamente, s'intende. Ma sul rover è stata fissata una targa che reca le firme di diversi funzionari governativi statunitensi, tra cui quella del presidente Obama e del vicepresidente Biden.

L'immagine che mostra la targa è stata scattata il 19 settembre sccorso, il 44esimo su Marte per Curiosity, dal Mars Hand Lens Imager (Mahli) installato sul rover. La targa rettangolare si trova sul lato anteriore sinistro del ponte del rover ed è realizzata in alluminio anodizzato.

Quanto è grande? 10 cm di altezza per 8,2 centimetri di larghezza ed è stata apposta al ponte del rover con quattro bulloni.

Tuttavia, non è la prima volta che targhe simili con firme - tra cui quelle del presidente in carica e vice-presidente – finiscono sui veicolispaziali. Già il lander Spirit e il rover Opportunity furono adornati allo stesso modo.

obamacuriosity

Ma la fotocamera Mahli a bordo di Curiosity non ha solo lo scopo di fotografare il rover all'opera. In primo luogo, il suo compito è quello di acquisire immagini dettagliate, in primo piano e ad alta risoluzione delle rocce e del suolo del cratere Gale. La fotocamera è in grado di concentrarsi su qualsiasi obiettivo da una distanza di circa 0,8 pollici (2,1 centimetri) a infinito. E tale sua caratteristica le fornisce versatilità anche per altri usi, come ad esempio la vista panoramica sul rover da diverse angolazioni, come è accaduto in questa occasione.

Francesca Mancuso