Soyuz: la navicella russa in volo verso la ISS

soyuz maggio2012

È partita la scorsa notte dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan, la navicella russa Soyuz, che porterà altri tre astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale. Due russi e un americano raggiungeranno gli altri tre colleghi, già sulla ISS da dicembre, e trascorreranno quattro mesi in orbita.

La navicella Soyuz TMA-04M è decollata in perfetto orario dalla rampa di lancio del cosmodromo di Baikonur con a bordo Joe Acaba, astronauta americano della Nasa, e i due russi Gennady Padalka e Sergei Revin. Tra due giorni, il dispositivo raggiungerà la ISS. Il trio attraccherà alla stazione alle 12:38 di giovedi, portando l'equipaggio della Spedizione 31 a sei membri. Sulla Stazione ci sono infatti il Comandante Oleg Kononenko e gli ngegneri di volo Don Pettit e Andre Kuipers.

Meno di 10 minuti dopo il lancio la TMA-04M ha raggiunto l'orbita, aprendo le sue antenne e i pannelli solari.

Piccola curiosità. A bordo c'è anche un orsacchiotto, una sorta di talismano portafortuna: Smojey Bear, simbolo nazionale russo per la prevenzione degli incendi. L'astronauta Acaba, durante le verfiche preliminari, prima del lancio, ha proposto di portare con sé Smokey per sensibilizzare l'opinione pubblica sugli incendi causati dall'uomo.

SmokeyBear

Kononenko, Pettit e Kuipers, arrivati il 23 dicembre a bordo della navicella Soyuz TMA-03M, torneranno a casa il 1° luglio, passando il comando a Padalka e avviando l'Expedition 32. Circa due settimane dopo, l'astronauta della NASA Suni Williams, il cosmonauta russo Yuri Malenchenko e l'astronatua giapponese Aki Hoshide raggiungeranno la Stazione per completare l'equipaggio dell' Expedition 32.

Acaba ha già visitato la ISS nel marzo del 2009 come specialista di missione per l'equipaggio a bordo della STS-119 dello Space Shuttle Discovery. Allora, l'equipaggio consegnò il set finale di pannelli solari e le ali completando di fatto il nuovo sistema di generazione di energia elettrica della Stazione.

Anche Padalka non è nuovo ai viaggi sulla ISS. Per lui si tratta infatti del quarto volo spaziale di lunga durata e della sua terza a bordo della Stazione. Prima volta per Revin.

Francesca Mancuso

Cerca