Cina: lanciata la navicella n° 2 della Stazione Spaziale

cina_navicella

stata lanciata ieri dalla base di Jiuquan, nel deserto del Gobi, la navetta senza equipaggio Shenzhou 8 con un razzo Lunga Marcia 2F. Continuano dunque le operazioni di costruzione della Cina del Palazzo Celeste.

Si tratta del secondo lancio, dopo quello avvenuto lo scorso 29 settembre, quando il modulo Tiangong-1, partì per lo spazio aprendo la strada alla costruzione di una nuova stazione orbitale. Già, perché la concorrenza cinese adesso ha coinvolto anche lo spazio, e all'indomani della dismissione della flotta Shuttle ha portato avanti i propri progetti. E non è un sogno irraggiungibile, ma un piano ben delineato quello cinese. Entro il 2020 infatti la nuova stazione dovrà essere portata a termine.

Dopo il primo aggancio, tra Tiangong-1 e Shenzhou 8, si formerà una sorta di mini-stazione spaziale, lunga circa 200 metri. Ma è soltanto l'inizio. Il risultato finale sarà una stazione da 60 tonnellate.

E il prossimo anno, nel 2012 partiranno altre due missioni di breve durata con i disposiviti Shenzhou-9 e 10 diretti al laboratorio orbitale, durante le quali verranno portati avanti diversi esperimenti sia tecnologici che medici.

Tappa successiva, il 2016, quando verrà portato a termine il laboratorio spaziale prima del completamento definitivo della nuova Stazione, entro il 2020. Intanto, fra due giorni Shenzhou 8 raggiungerà la parte già in orbita e, quando si troverà a 52 chilometri dall' obiettivo inizierà le operazioni di docking. Speriamo con successo.

Francesca Mancuso

Cerca