Space Shuttle Endeavour: il lancio non prima del 16 maggio

Endeavour

Ancora un rinvio per lo Space Shuttle Endeavour. Dopo la falsa partenza del 29 aprile scorso, per un guasto attribuito in un primo momento al "surriscaldamento nel condotto del combustibile del primo motore ausiliario", la Nasa aveva annunciato una nuova data. La partenza per l'Iss doveva avvenire proprio in questi giorni, il 10 maggio, ma ancora una volta la tabella di marcia non sarà rispettata e il lancio di Endeavour non avrà luogo prima del 16 maggio prossimo.

Ad annunciarlo è stata la Nasa, che ha confermato il problema elettrico, che ha provocato il primo rinvio della partenza dello shuttle. In particolare, il problema, di cui il surriscaldamento è stato solo un sintomo, sta nella distribuzione elettrica, la Lca, che ha il compito di alimentare nove dei principali sistemi della navetta. Nonostante la centralina sia stata sostituita, bisogna ancora accertare il problema di fondo prima di partire. Impossibile non tenerne conto poichè un malfunzionamento potrebbe avere conseguenze nefaste al momento dell'atterraggio sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Tutto rinviato al 16 maggio, data in cui Endeavour dovrebbe finalmente partire verso l'Iss con a bordo l'italiano Roberto Vittori e l'Ams, il più grande dispositivo scientifico operante nello spazio, noto anche come 'il cacciatore di antimateria' vista la speciale missione cui sarà dedicato.

Tuttavia, qualora altri impedimenti portino ad un ulteriore rinvio, il lancio potrebbe avvenire il 26 maggio.

Francesca Mancuso

Leggi tutte le notizie sullo Space Shuttle Endeavour.

Cerca