Lockheed Martin annuncia l'aereo supersonico

Aereo supersonico

Lockheed Martin l'ha messo a punto: è SR-72, il velivolo supersonico erede dell'SR-71. Può raggiungere una velocità pari a 6 volte quella del suono e volare senza pilota. Il drone è potenzialmente il primo mezzo ipersonico ad essere messo in funzione. Con incredibili scenari possibili per il futuro.

L'SR-72 avrebbe la capacità di riunire in sé prestazioni senza precedenti, sia in termini di velocità che di funzionalità. L'aereo è stato progettato per colmare quello che gli ambienti militari considerano un problema: il divario tra la capacità dei satelliti spia in orbita terrestre e la tecnologia con e senza equipaggio destinata a sostituire l'SR-71.

Alta tecnologia concentrata solo sulle missioni spaziali dunque. Ma il nuovo arrivato della Lockheed Martin promette di spegnere le polemiche. "L'SR - 71 è stato sviluppato utilizzando la tecnologia del ventesimo secolospiegano infatti i portavoce della società - Esso è stato concepito con i regoli calcolatori e carta. Non era gestito da milioni di righe di codice software. E non è stato alimentato da chip dei computer. Tutto ciò cambia con l'SR -72".

Ricordiamo comunque che il suo illustre predecessore è stato in grado di far volare gli equipaggi dell'Us Air Force da New York a Londra in meno di due ore. Ma la sua velocità era "appena" 3 volte quella del suono. Niente a che vedere con l'SR-72 che raddoppia tali prestazioni. Ma quali gli scopi?

Aereo supersonico 1

"La velocità è la prossima frontiera per l'aviazione, in grado di contrastare le minacce emergenti nei prossimi decenni – sostiene l'azienda - La tecnologia potrebbe essere un asso nella manica, e potrebbe agire in maniera simile a come la riservatezza sta cambiando il campo di battaglia di oggi". A questa velocità, infatti, nessun avversario avrebbe il tempo di reagire o di nascondersi.

Applicazioni militari a parte, che comunque oggi sembrano prioritarie, gli scenari plausibili per il futuro includono un sensibile incremento dei viaggi, anche con risvolti per l'economia, e un accorciamento delle distanze tale da ricordare la nascita stessa dell'aeroplano. Ricerche di questo tipo sull'aviazione civile sono in corso, ma attualmente solo in fase di modellistica.

Per essere realmente un mezzo fruibile, comunque, un aereo ipersonico non dovrebbe essere costoso, ma attualmente questa sembra una possibilità remota. In realtà un SR - 72 potrebbe essere operativo entro il 2030. Di certo non prima.

L'intera storia è stata pubblicata su Aviation Week.

RDC

Foto: Lockheed Martin

LEGGI anche:

- Aerei: il primo prototipo di biplano supersonico

- Aerei del futuro: da Londra a Sydney in 4 ore

Cerca