Tanti auguri Twitter: 7 anni e la quotazione in borsa più vicina

twitter compleanno

Twitter compie 7 anni: il primo tweet di prova, mandato da uno dei fondatori Jack Dorsey, è datato infatti 21 marzo del 2006, poi la piattaforma fu lanciata ufficialmente e aperta al pubblico il 15 luglio dello stesso anno. E in occasione di questa ricorrenza si prepara, secondo le indiscrezioni, alla quotazione in borsa. Così, dopo Facebook, anche il social network di microblogging sembra pronto a compiere il grande passo.

A questo traguardo Twitter arriva con 200 milioni di utenti attivi che creano oltre 400 milioni di tweet ogni giorno. Questi dati corrisponderebbero ad un valore commerciale di 10 miliardi di dollari. Le indiscrezioni che circolano attualmente in rete parlano di approdo in borsa entro l’anno prossimo. Tuttavia il Ceo Dick Costolo ha dichiarato il mese scorso al Wall Street Journal che la mossa “non è necessariamente inevitabile", e che obiettivo principale della società è quello di costruire un business globale duraturo.

I due social network rivali hanno vissuto spesso esperienze analoghe, come nel caso degli attacchi hacker, ma quello che non è mai successo, almeno finora, è l’adattamento di Twitter a Facebook, cosa molto temuta da utenti ed analisti. Allo stesso modo, il caratteristico hashtag di Twitter, che si usa per definire gli argomenti delle conversazioni, potrebbe essere adottato presto da Facebook.

L’esperienza di Facebook in borsa è stata però considerata da molti esperti un sostanziale fallimento: subito dopo il debutto infatti le quotazioni sono scese del 12 per cento, e gli analisti ritengono che uno dei motivi sia da attribuire al notevole ritardo con il quale l’azienda è stata quotata. Erano passati 8 anni: Twitter potrebbe subire un’analoga sorte, donde le incertezze dei vertici?

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Twitter: il MIT riesce a prevederne le tendenze con un algoritmo

- Facebook come Twitter: test sugli hashtag

- Il dietologo 2.0: Twitter