Twitter: un attacco hacker mette a rischio 250 mila utenti

Twitter rischio

Twitter nel mirino degli hacker: il social network ha denunciato di aver subito un attacco informatico che ha colpito la privacy di circa 250 mila utenti, potenzialmente derubati di username, password e loro versioni crittografate, nonché di codici di accesso di varie sessioni. Ma la dirigenza ha assicurato di aver inviato a tutti gli iscritti a rischio l'invito a reimpostare tutto come misura di sicurezza.

Succede relativamente spesso che siti molto visitati siano presi di mira dagli hacker, ma quando succede con social network così frequentati (Twitter ha ormai superato i 500 milioni di utenti), è chiaro che i pericoli per la privacy si moltiplicano. "Questo attacco non è stato opera di dilettanti, e non credo che sia stato un incidente isolato - ha spiegato il direttore della sicurezza informatica di Twitter Bob Lord - […]. Per questo motivo abbiamo ritenuto che fosse importante conoscere questo tipo di attacco. […] Ci stanno aiutando il governo e le forze dell'ordine federali".

L'azienda ha colto l'occasione per ricordare agli utenti come salvaguardare i propri dati sensibili da incidenti come questi. "Anche se solo una piccola percentuale dei nostri utenti potrebbe essere stata attaccata, incoraggiamo tutti a cogliere l'occasione per assicurarsi di seguire comportamenti adeguati sulla privacy – ha continuato infatti Lord - su Twitter e altrove su Internet. Accertarsi di utilizzare una password complessa, almeno 10 caratteri (ma di più è meglio), e una combinazione di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli, che non si sta utilizzando per qualsiasi altro account o sito".

La dirigenza di Twitter ha anche segnalato come Apple non consegni più i propri pc con Java attivato e come, anzi, abbia già provveduto a disattivarlo su quelli già venduti. Sembra infatti che il programma, se non aggiornato, metta a repentaglio la sicurezza degli utenti, perché potrebbe mettere in esecuzione un codice pericoloso semplicemente navigando sul web, a causa di una falla nel sistema individuata anche dai malintenzionati.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Twitter: il MIT riesce a prevederne le tendenze con un algoritmo

- Facebook e Twitter: addio privacy. L'Fbi controllerà i profili degli utenti

- Privacy: da Google a Twitter, storie di spionaggio sul web

Cerca