Facebook dichiara guerra alla bufala in News Feed

facebook bufale

È guerra. Quella tra il social netowork più usato al mondo, Facebook, e qualsiasi link condiviso sui profili degli utenti, il cui unico fine è accaparrarsi il maggior numero di “click”.

Al bando, dunque, tutte le notizie false che promettono e non mantengono, o quelle messe con maestria per attirare la curiosità dei più. In tal modo, sarà sempre più raro incorrere in notizie o messaggi senza alcun fondamento, poiché questi verranno prontamente penalizzati dal social media. Ovviamente, a risentirne sarà proprio la pagina che avrà ospitato la cosiddetta “bufala”, ricevendo delle limitazioni in termini di visibilità.

In pratica, le modifiche riguardano il News Feed di Facebook, ovvero la pagina in cui vengono mostrati tutti gli aggiornamenti dei nostri contatti. Laddove una notizia falsa venga individuata, verrà segnalata prontamente all'utente che deciderà, in seconda battuta, se visualizzarla o meno. Nel menù legato alle segnalazioni dello spam e qualsiasi altro contenuto offensivo, dovrebbe comparire un'apposita voce collegata alle “bufale” in questione. Ciò farà sì che tale tipologia di notizie sarà considerata in maniera diversa rispetto alle altre, riducendone di fatto la visibilità sulla bacheca dell'utente che ne avrà fatto richiesta.

Come fa sapere lo stesso staff del social di Mark Zuckerberg, ormai ogni bacheca è bombardata da notizie prive di alcun fondamento. A discapito di quelle vere. In tal modo, quel che si vuol fare è “estirparle” da un social che, dopotutto, è un vero e proprio habitat naturale. Così facendo, si spera di potenziare la circolazione di un'informazione più sana, anche su un social dove, oltre al passatempo, si rincorrono le notizie in tempo reale.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Facebook: arriva il tasto anti-bufale

- Pheme: il software 'scova-bufale' via tweet

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico