Facebook: il social network la nuova icona gay?

facebook gay

Un grande cambiamento in casa Facebook: ora il famoso social network dispone di icone apposite per segnalare i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Da quanto si apprende dal GLAAD, la Gay & Lesbian Alliance Against Defamation, nella timeline degli utenti è stata abilitata l'icona per le nozze omosessuali. In pratica, l'utente, una volta specificata la propria situazione sentimentale nel profilo, vedrà visualizzata l'icona del coniuge. Pare, infatti, che molti utenti fino ad oggi si dimostrassero restii a segnalare sul proprio profilo il loro stato civile, di fatto non riconoscendosi nella tradizionale icona di coppia uomo/donna.

Per questo Facebook è andato loro incontro e l'occasione è giunta successivamente il matrimonio del suo co-fondatore Chris Hughes che, alcuni giorni fa, si è sposato con il proprio compagno Sean Eldridge. È bastato uno smartphone per aggiornare il proprio status sul social network. Ed è stata quella la prima volta che è comparsa la nuova icona uomo/uomo o donna/donna. Automaticamente tutti i profili sono stati aggiornati e in molti si sono trovati invasi da commenti di congratulazioni sulla propria bacheca, sebbene il proprio matrimonio fosse stato celebrato molto tempo prima.

L'azienda si è da sempre dimostrata sensibile ai diritti degli omosessuali. Lo scorso anno Mark Zuckerberg aveva partecipato alla campagna “It Gets Better”, nella quale un video raccontava le vicende di vita dei dipendenti omosessuali. La stessa GLAAD ha premiato proprio di recente il social network per il suo impegno nel promuovere l'eguaglianza dei propri membri. Basti pensare che lo stesso regolamento vieta di pubblicare status, foto o video che inneggino ad un comportamento omofobo.

E la comunità omosessuale mondiale ha accolto con grandi consensi la nuova iniziativa. L'icona sarà disponibile per tutti gli utenti iscritti, anche in quei paesi in cui le nozze gay non sono per il momento legali. Ma non solo Facebook. Sembra che l'iniziativa è stata introdotta da Apple con la creazione di appositi emoji GLBT incluse in iOS 6.

Che possa essere anche questa una spinta per molti paesi, tra i quali l'Italia, ad accettare in futuro i matrimoni gay?

Federica Vitale

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico