robot tifone

Si chiama Tifone il robot tutto italiano che andrà alla ricerca di reperti archeologici e relitti nelle profondità del mare. A realizzarlo sono stati due team di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Industriale e di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Firenze.

InMoov

L’avvento e la diffusione della stampa 3D ha aperto nuovi orizzonti tecnologici da esplorare, che in certi casi possono dar vita a prodotti davvero interessanti ed originali. È il caso dello scultore francese Gael Langevin, che nel 2012 ha lavorato quasi interamente disegnando e perfezionando il suo robot InMoov.

robot-eroi

Entro la fine del prossimo anno i robot entreranno in azione nelle zone disastrate, e lo faranno camminando tra le macerie, su due gambe, proprio come noi umani. Rispetto all’uomo si muoveranno più lentamente e spesso saranno costretti a fermarsi, ma compenseranno queste lacune in velocità grazie ad una grande resistenza e “sacrificabilità”. Gli incendi di origine chimica, ad esempio, non possono certo bruciare i “polmoni” di un robot, ed anche un taglio con i raggi gamma non provocherà più alcun morto, perché rappresenterà solo un problema tecnico.

robot Motorhead

Dei robot in grado di suonare non sono ormai una novità. Ma la notizia che viene dalla Germania - da Berlino, per la precisione - ha quasi dell’incredibile. Loro si chiamano Compressorhead e sono un trio di robot metallari: Fingers, chitarrista con 78 dita, Bones (bassista) e Stickboy, batterista con quattro braccia.

satelliti in disuso

Il Defense Advance Research Projects Agency (DARPA) ha contribuito a stabilire il network e la tecnologia informatica non solo sulla terra, ma anche nello spazio e per mare. Ora l'agenzia sta rivolgendo la propria attenzione al riciclaggio intelligente dei satelliti.

IBM nanofotonica cop

Ibm non è nuova a produrre supercomputer, ma l'ultimo nato è veloce come la luce, perché utilizza fotoni invece che corrente elettrica per trasmettere i dati, superando i 25 Gbps. La tecnologia, chiamata 'nanofotonica al silicio', permette per la prima volta l'integrazione di diversi componenti ottici con i circuiti elettrici su un unico chip di silicio nella fabbricazione di semiconduttori standard da 90 nm.

BirdBuggy

I robot aiuteranno l'uomo, si sente dire spesso. Ma non solo. Saranno utili anche agli animali. Per la prima volta in assoluto infatti è stato costruito un robot ad uso e consumo di un pappagallo grigio africano.

Pagina 18 di 40

Cerca