Il robot da ufficio: un sostegno all'impiegato

robot-ufficio

Un robot 'telelavoratore', in grado di sostituire l'uomo in attività complesse e rischiose, o semplicemente quando un lavoratore si trova in un altro posto. Il nuovo modello si chiama QB Anybots.

Grazie a tecnologie di comunicazione come quelle utilizzate da Skype o alle tecnologie robotiche utilizzate per esplorare Marte o contribuire a disinnescare le bombe in Iraq, i nuovi lavoratori robot potranno entrare nell'organico aziendale coadiuvando l'operato dei colleghi...umani.

"Si potrà gestire facilmente il lavoro dei robot da remoto in modi che non si erano neanche immaginati prima d'ora", riferisce soddisfatto Hyoun Park, analista presso la società di ricerca Aberdeen Group.

Ma macchine intelligenti con queste caratteristiche e con queste abilità potranno svolgere anche altre funzioni, tra cui controllare da remoto magazzini e fabbriche, fornire supporto tecnico e vigilare.

A livello privato, tali dispositivi potranno essere utilizzati per mostrare in anteprima agli utenti case o alberghi da lontano, oppure potranno avere un ruolo sociale, permettendo alle persone disabili di visitare virtualmente le destinazioni turistiche.

Ma Anybots non è l'unico genere di robot di questo tipo. Un concorrente è RoboDynamics che da già da due anni ha messo in vendita un robot chiamato TiLR, studiato per l'utilizzo da parte dei dipendenti remoti.

Al momento, robot simili potrebbero solo destare curiosità e qualche sorriso, ma in futuro nulla toglie che possano essere i nostri vicini di scrivania o possano rappresentarci mentre siamo comodamente seduti sul nostro divano di casa.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico