Budgee, il robot che ci segue ovunque

robor-budgee

Si chiama Budgee il “fido” robot in grado di seguire il proprio “padrone” se questi è intento a fare shopping sfrenato o qualsiasi altro compito pesante. In vendita il prossimo anno, l'assistente robotico potrebbe aiutare gli anziani e disabili.

Il droide sarà in grado di seguire il suo proprietario ad una velocità di 3.9 km/h ed avrà la possibilità di inviare un testo se non riesce a tenere il suo passo. Un modo carino per avvisarlo di rallentare, insomma.

Per fare in modo che Budgee lo segua, il suo proprietario dovrà semplicemente indossare un piccolo dispositivo e, grazie ad un'apposita app realizzata per impostare la distanza, il robot sarà precedentemente “telecomandato” sulla persona e sul percorso da seguire.

Il robot pesa solo 20 chili ma è capace di trasportare fino a 50 chili di peso. La sua autonomia di carica è di circa 10 ore ed è stato progettato per funzionare anche sotto la pioggia. Una serie di sensori, inoltre, lo aiuerà a non cadere dalle scale o incorrere in ostacoli edinciampare. Si tratta, in pratica, di sonar incorporati che funzionano da "orecchie".

E se ora è essenziale l'uso di un piccolo modulo applicato sul retro della sua cintura per “memorizzare” la distanza da seguire, non è escluso che, in futuro, si lavori su un'interfaccia joystick che renderà il robot controllabile più facilmente per quanti si trovano sulla sedia a rotelle, ad esempio.

L'utilizzo di questa tipologia di droni potrebbe rivelarsi utile anche in ambito industriale. Harvey, un robot capace di lavorare in gruppo in un vivaio è solo un precedente. Altri esempi di macchine realizzate per aiutare l'uomo sono giunte dalla Cina, come quelli creati per servire nei ristoranti a tema come camerieri. Ma gli appassionati di fantascienza hanno sognato a lungo di avere un assistente robotico come R2D2 o Rosie, il robot affaccendato nelle pulizie della casa in The Jetsons.