USA, dalla Darpa i muli-robot a supporto dei marines

mulo robot

Dei muli da soma robotici, per scopi militari. Sono quelli realizzati dalla DARPA, il centro di ricerca del Pentagono. Il mulo-robot si chiama LS3 (Legged Squad Support System) ed è già stato testato dai marines americani, può camminare su terreni accidentati e risponde a comandi verbali e visivi.

Segue i soldati, trasporta attrezzature ed armi pesanti e, in caso di emergenza, può anche riportare un ferito dietro le linee, trovando da solo la via più breve. LS3 ha diverse andature, che vanno dal passo (2 km/h) al passo veloce (4,8 km/h), al trotto (8 km/h) fino al galoppo (11,3 km/h), ovviamente se il terreno lo permette. Il mulo integra anche un sistema antiribaltamento a gondola, che gli permette di rialzarsi facilmente in caso di caduta.

LS3 combina le capacità di un mulo da soma con l'intelligenza di un animale addestrato”, ha spiegato il tenente colonnello dell'esercito Joe Hitt, direttore del programma della DARPA. “LS3 è 10 volte più silenzioso rispetto ai modelli precedenti: i membri della squadra possono conversare stando proprio accanto al robot, cosa che inizialmente era assolutamente impossibile”.

Nel luglio scorso la DARPA ed il Marine Corps Warfighting Laboratory (MCWL) hanno iniziato un ciclo di test di ottimizzazione del sistema, che durerà 2 anni. Il primo test è previsto il prossimo dicembre presso una base militare. Gli esperimenti continueranno ogni tre mesi in basi militari dislocate in tutto il territorio statunitense e si concluderanno con il “Marine Corps Advanced Warfighting Experiment”, in cui l'LS3 sarà affiancato ad una squadra e svolgerà un’esercitazione operativa.

Antonino Neri