A scuola con la telepresenza insieme al robot VGO

vgo_robot

Seguire le lezioni attraverso uno speciale robot. Come? Grazie alla telepresenza. I ragazzi disabili di Knox City, in Texas, non dovranno più perdere le spiegazioni dei professori a causa dell'impossibilità di recarsi a scuola, ma potranno assistervi da casa.

Lo scorso mese di dicembre, infatti, i funzionari del distretto scolastico avevano sentito parlare del robot di telepresenza VGO, una nuova piattaforma rilasciata l'anno prima. Da qui l'idea di utilizzarlo per dare una mano ai ragazzi disabili che non potevano frequentare la scuola. Basta il robot ed un comune accesso ad Internet per essere sempre presenti, ovunque ci si trovi, a casa o in ospedale.

Il VGO, costato alla scuola circa 5 mila dollari, è dotato di ruote in modo da essere spostato con facilità. Inoltre, grazie ad un monitor video e agli altoparlanti, i ragazzi possono essere ascoltati e visti da insegnanti e compagni.

La scuola ha messo in funzione il robot lo scorso 18 gennaio. Interagire con i compagni, parlare con gli insegnanti, partecipare alla vita di classe come tutti gli altri studenti. Non sono pochi i vantaggi connessi all'utilizzo del dispositivo, che di fatto ha eliminato la differenza tra i ragazzi che possono essere presenti e quelli che, sfortunatamente, lo sono soltanto in maniera virtuale.

Ed è stato grazie al robot che Lyndon Baty, affetto da una grave malattia renale che lo ha già portato al trapianto, è riuscito a seguire le lezioni. Fino allo scorso anno il ragazzo era riuscito ad andare a scuola, ma quando ci sono state le prime avvisaglie del rigetto del trapianto, è stato costretto a restare a casa a causa del suo sistema immunitario troppo debole. Da allora il ragazzo indossa una maschera chirurgica e deve evitare quasi tutte le interazioni sociali.

"Quando stavo male credevo impossibile riuscire ad interagire di nuovo con gli altri - ha commentato il ragazzo - ma così è proprio come fossi anch'io in aula". Ancora un limite è stato superato grazie ai robot, ormai sempre più indispensabili per l'uomo.

Francesca Mancuso

Leggi tutti i nostri articoli su Robot

Cerca