×

Errore

Error the gallery with an id of: 68 is not published

Se Manhattan finisse nel Grand Canyon? Le immagini

NY Grand Canyon cop

Gus Petro non riusciva a concepire l'abisso esistente tra il grande vuoto del Grand Canyon e la densità quasi asfissiante di New York. Doveva esprimerlo: così è nato il progetto fotografico 'Merge', dove l'immensa gola creata dal Colorado è riempita con i grattacieli della Grande Mela. Il tutto grazie a Photoshop e all'ingegno dell'artista.

"Alla fine del 2012 ho viaggiato negli Usa per sperimentare qualcosa di nuovo. Credo che stessi cercando un sentimentospiega il fotografo svizzero sul suo sito - Ed era una cosa che non mi aspettavo: il vuoto e la densità. Questa è la prima parte della serie 'Vuoto, Denso e Unione'. Il terzo si è evoluto dai primi due".

D'altronde Pedro racconta di essere andato nel Grand Canyon subito dopo aver visitato New York, e che quindi la prima cosa e anche l'ultima che gli è rimasta nell'intimo è stata la sensazione di vuoto che aveva provato guardando quell'immenso spazio scavato dal fiume. Guidare per Km e Km senza incontrare nulla è una sensazione particolare, soprattutto venendo dal caos di una città come New York.

Attraverso l'uso di Photoshop, l'artista ha preso le fotografie che aveva scattato nel Grand Canyon e quelle di New York, e ha abbinato i loro punti prospettici e fatto combaciare gli angoli, in modo da rendere le immagini così reali da sembrare che davvero la città fosse stata trapiantata in quell'enorme spazio creato dalla natura.

L'autore stesso è rimasto sorpreso dalla riuscita del progetto. "Dopo aver mostrato le immagini, la maggior parte delle persone che non hanno visto entrambi i luoghi pensavano fosse veroha dichiarato l'artista - Hanno iniziato a chiedermi dove si trovava quel luogo. Questo proprio non me l'aspettavo".

Una realtà aumentata che usa il digitale per esprimere un sentimento in fondo. Petro voleva manifestare il contrasto tra i due ambienti, che ha avvertito come "forte e travolgente". E chissà se un programma per pc è riuscito a realizzare questo potente desiderio di espressione.

RDC

Foto: Amusing Planet

LEGGI anche:

- LiveMap: la realtà aumentata in un casco

- Google Glass: niente porno, ma arriva la prima app

Cerca