AR Walker: la realtà aumentata in un paio di occhiali

iGlass-03 Si chiama AR Walker ed è il nuovo display realizzato da NTT DoCoMo, operatore giapponese mobile. Cos'ha di particolare? Si tratta di un complesso sistema di realtà aumentata.

Rispetto ai precedenti, intrusivi ed ingombranti, il nuovo prototipo è semplicemente un mini schermo lungo circa un centimetro e alto la metà, che viene applicato su un paio di occhiali molto simili a quelli che utilizziamo comunemente. Ad esso è collegato un cavo che a sua volta porta ad un cellulare. Quest'ultimo fa da ponte tra noi e il sistema remoto dove riesiedono informazioni aggiornate in tempo reale a seconda delle nostre esigenze.

Ma come funziona? Quando il sensore giroscopico rileva che la persona sta guardando a destra o a sinistra, rintraccia quali negozi o ristoranti si trovano in quella direzione. Allo stesso modo, fornisce informazioni meteo, sulle fermate dei mezzi pubblici o ancora sulla lunghezza di un percorso. L'AR Walker è stato presentato in occassione del Ceatec, ed ecco il commento di Takuya Ori, responsabile PR per NTT DoCoMo: "Il Walker AR si basa sulla tecnologia della realtà aumentata e ha un piccolo display montato su occhiali che mostra le informazioni riguardanti la vostra posizione, e poi ti guida verso la meta".

Al momento, però, il sistema è previsto solo per l'uso mentre si cammina e in Giappone, ma Ori ha detto che potrebbe un giorno essere disponibile all'estero, ad esempio nei musei e nelle altre attrazioni turistiche. Tuttavia, l'innovazione ha anche alcuni svantaggi. Il display ha una piccola 'sweet spot' per la visualizzazione, che se posizionata troppo alta o troppo bassa non permette allo spettatore di vedere l'intero schermo. Inoltre, il software è piuttosto semplice e dovrà essere ulteriormente sviluppato prima di considerarne la commercializzazione.

Francesca Mancuso

Cerca