Spring Forward: le 5 cose da sapere prima del lancio

Smart apple

Apple addicted è arrivato il grande giorno! Oggi, 9 marzo, è il celebre Spring Forward: allo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco il ceo dell'azienda di Cupertino, Tim Cook, presenterà l'atteso iWatch.

Quanto al design, numerose sono state le indiscrezioni in passato, ma ora Apple avrebbe svelato alcune foto del dispositivo e nelle scorse settimane sarebbe stata diffusa anche una scheda con alcuni dettagli tecnici dello smartwatch. Cupertino ha anche diffuso una demo online: una sorta di gioco che serve per farsi un'idea di cosa significa avere un Apple Watch.

TUTTE LE VERSIONI - Le versioni saranno tre: Watch, Watch Sport e Watch Edition, ma numerose saranno le combinazioni possibili tra cinturini, materiali e casse di diverse misure. I prezzi partiranno dai 349 dollari per quelli in alluminio e gomma per arrivare agli oltre 20mila dollari dei modelli di punta in oro 18 carati.

LA BATTERIA – Punto debole di Apple, la durata della batteria è stata sostanzialmente il motivo di ritardo nella commercializzazione dello smartwatch di Cupertino. Sembra che la Apple abbia allungato a circa 19 ore i tempi tra una ricarica e l'altra, che potrà avvenire con un sistema magnetico senza fili per circa due ore.

Spring Apple

DISPLAY – Rigorosamente Retina (due dimensioni: 38mm e 42mm), che percepisce la forza con cui si preme con il dito. Tutte le app possibili: dai titoli in Borsa alle condizioni meteo, dai messaggi alle email. In più, quando si riceverà un sms, l'applicazione suggerirà le possibili risposte da selezionare con un dito. Oppure durante la navigazione una vibrazione dirà che è giunto il momento di girare. Si può usare, inoltre, la rotellina laterale, che permetterà ad esempio di zoomare le mappe del navigatore o di scorrere un testo.

CONNESSIONI – L'iWatch, inoltre, non avrebbe bisogno di connettersi con eventuali dispositivi aggiuntivi, perché lo stesso display sarebbe in grado di fornire tutti i componenti necessari per rilevare e comunicare con l'ambiente. E questa sarebbe con ogni probabilità la forma iWatch propriamente detta.

PAGAMENTI MOBILI – Secondo gli esperti, il lancio segna la prima grande combinazione di tecnologia indossabile con pagamenti mobili, dimostrando ulteriormente la fiducia della società nella prontezza dei consumatori.

"La tecnologia indossabile ha ormai una forte sinergia con i pagamenti mobili: 4 persone su 10 userebbero prodotti indossabili per effettuare pagamenti nei negozi. Tuttavia, solo il 12,2% degli utenti di smartphone attualmente vede nei pagamenti mobili la ragione principale per investire in un dispositivo indossabile", conclude Dan Wagner, fondatore e Ceo di Powa Technologies.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Tecnologia indossabile: il nuovo Apple iWatch sarà tondo

- iWatch, già in produzione. Il lancio in autunno?

- iWatch: lo smartphone da polso di Apple potrebbe essere così

Cerca