I Google Glass hanno il processore di uno smartphone

Google Glass processore smartophone

I Google Glass saranno potenti quanto uno smartphone. Dopo che Google ha rivelato le specifiche tecniche dei suoi attesissimi occhialini, lo sviluppatore Jay Lee ha svelato il sistema operativo che li fa funzionare: è il TI OMAP 4430 Cortex-A9, un Dual-Core di Texas Instruments con GPU PowerVR SGX 540.

La memoria RAM al momento ancora non si conosce, anche se secondo Lee i Google Glass potrebbero averne 1 GB, dato che Google dovrebbe aver riservato 682 MB per le applicazioni. Ma torniamo al processore: tutti gli addetti ai lavori sanno che il TI OMAP 4430 si trova in molti dei vecchi smartphone - come l'LG Optimus 3D, il Motorola Xoom 2 e il BlackBerry PlayBook - anche se in seguito Texas Instruments ha deciso di uscire dal mercato degli smartphone e dei tablet.

Il sistema operativo degli occhialini di Google è Android 4.0.4, e queste sono le altre caratteristiche tecniche: schermo con risoluzione 640x360 (equivalente ad uno da 25” ad alta definizione visto da una distanza di 2,4 metri), videocamera da 5 megapixel a 720p e sistema audio a conduzione ossea. E poi hard disk da 16 GB, Wi-Fi 802.11g e Bluetooth 4.0 Low Power.

Google, inoltre, ha pubblicato il codice sorgente degli dei Google Glass sotto licenza GPL e qualche sviluppatore, in sole due ore, ha già eseguito il rooting del prodotto. Sono già in molti a credere che, anche se al momento sono a disposizione solo degli sviluppatori, molti appassionati tenteranno di scoprire e sfruttare tutte le potenzialità dei Google Glass, ad esempio far funzionare applicazioni senza passare da uno smartphone. I Google Glass, salvo imprevisti, dovrebbero arrivare sul mercato nella prima metà del 2014.

Antonino Neri

Leggi anche:

- Google Glass, ecco le specifiche tecniche ufficiali

- Google Glass, in arrivo all'inizio del 2014

Cerca