Surface, Acer accusa Microsoft: “Non siete capaci di produrre tablet”

surface

Surface proprio non piace ad Acer, che si rivolge sempre a Microsoft per i sistemi operativi dei suoi prodotti. “Non è una cosa che siete bravi a fare, pensateci due volte: ha tuonato così Cambell Kan, presidente di Acer nel settore personal pc, rivolto ai dirigenti del colosso di Redmond. Parole che suonano come una minaccia di troncare una storica collaborazione.

Queste parole fanno eco ad altre precedentemente rilasciate sull’arrivo di Surface: “Non credo che questa scelta avrà successo –aveva infatti dichiarato Oliver Ahrens, presidente di Acer per l’Europa, Medio Oriente e Africa, nel corso di un’intervista a Reutersperché non si può diventare produttori di hardware con due soli prodotti. Microsoft sta lavorando con una dozzina di produttori di pc in tutto il mondo, inclusi piccoli assemblatori, mentre Apple è da sola e può fare essenzialmente quello che vuole. Microsoft è un componente di un pc, un componente molto importante, ma pur sempre un singolo componente.

Il tablet, per la prima volta interamente progettato e costruito da Microsoft, è in arrivo insieme al nuovo sistema operativo messo a punto da Bill Gates e i suoi, Windows 8, e sfiderà apertamente l’iPad di Apple. In effetti il dispositivo aveva creato qualche preoccupazione inizialmente, ma la conferma del suo arrivo sul mercato sembrava aver spento le polemiche.

“Se Microsoft intende produrre hardware noi che cosa dovremo fare? Potremo ancora fare affidamento su Microsoft o dovremo trovare delle alternative?” ha però continuato Kan, che lascia intendere una possibile intenzione di abbandonare Windows. Quindi, più che una critica alle capacità di Microsoft, le dichiarazioni che provengono dall’azienda di Taiwan sembrano in realtà una reazione al fatto che Bill Gates abbia deciso di produrre il tablet in modo autonomo.

Microsoft non sembra tuttavia farsi condizionare da queste parole, tanto che alcune indiscrezioni, dovute ad una serie di annunci di lavoro postati sul sito della compagnia americana, lasciano trapelare la possibilità che stia lavorando già sul futuro: Surface 2.

Roberta De Carolis

Cerca