L'iPad 2 è arrivato anche in Italia

iPad2_italia

L' attesa per tutti i fan della Mela è finita. Il 25 marzo l’iPad 2 è arrivato anche in Italia. Alle 17 di venerdì si sono aperte le porte degli Apple Store e dei rivenditori autorizzati italiani, permettendo ai moltissimi clienti in attesa (anche da ore) fuori dai negozi di acquistare la nuova creatura della casa di Cupertino.

Inutile dire che si è rivelato da subito un grande successo, simile a quello registrato negli Stati Uniti, dove in pochissimi giorni sono state vendute oltre un milione delle nuove tavolette ideate da Steve Jobs. Da noi c'è chi ha passato la notte davanti alle vetrine del negozio, chi in auto, nei parcheggi dei centri commerciali e chi è arrivato alle prime luci del giorno. Tutte queste file, fortunatamente composte, alle 17 in punto sono scattate ad accaparrarsi il loro oggetto del desiderio. A Milano, dopo un'attesa di più di 34 ore, il primo a varcare la soglia dell'Apple Store di Carugate è stato Roberto, 24 anni, studente di economia aziendale, grande fan di Apple e blogger di iSpazio, il portale italiano sull’iPhone e gli altri dispositivi della Mela morsicata. "Ne è valsa la pena", ha detto con il sorriso sulle labbra.

A Roma, il primo acquirente dell'iPad 2, al centro commerciale Roma Est, è stato Jacopo, 20 anni. Anch’egli blogger di iSpazio, studia architettura a Venezia ed è arrivato a Roma da Verona. "Sono contentissimo – ha affermato - ho già l'iPad 1, ma questa è un’ottima versione". Non sono mancate code anche fuori dagli store di Bergamo Orio al Serio e Torino, ma anche nei rivenditori autorizzati disseminati in tutta Italia.

Al momento non si conosce il numero di unità vendute, ma probabilmente nelle prossime ore sarà la stessa Apple a diffondere i dati relativi ai 25 paesi, compresa l'Italia, in cui ieri è stato lanciato iPad 2 (tra cui Gran Bretagna, Francia e anche Australia).

Le prime forniture di iPad 2 inviate alle principali rivendite fiorentine sono terminate in pochissime ore, con circa 500 persone che fin dal primo pomeriggio erano in fila per aggiudicarsi il must del momento. In entrambi i negozi Apple del capoluogo toscano sono stati venduti circa 80 pezzi, esaurendo praticamente tutta la dotazione inviata, mentre al centro commerciale 'I Gigli' di Campi Bisenzio, da Fnac e a Mediaworld i 70 pezzi totali sono spariti nel giro di 50 minuti. In alcuni di questi, i primi acquirenti si sono messi ad attendere l’arrivo di iPad 2 di fronte all’ingresso addirittura dalle dieci di ieri mattina.

Scena praticamente identica a Bari, dove i responsabili del C&C Apple Store di corso Vittorio Emanuele II hanno spiegato che “già venerdì sera non avevamo un solo tablet disponibile”.

C'è poi chi la veglia ha deciso di farla davanti al proprio computer. Dalle 2 di venerdì si poteva infatti acquistare l’iPad 2 sull'Apple Store Online, con tempi di consegna previsti intorno alle 3-4 settimane, anche se – come ha riportato la Reuters – è probabile che Apple dovrà affrontare dei ritardi nelle consegne per le carenze di componenti chiave (come la batteria e la memoria flash) che provengono dal Giappone, colpito dal terremoto e dallo tsunami (nel Paese nipponico, tra l’altro, il lancio dell'iPad 2 è stato rimandato).

C’è da dire che il nuovo gioiello tecnologico di Apple ha già raggiunto un primo obiettivo: ha infatti creato attenzione in tutto il mondo. Grazie alle sue caratteristiche tecniche di iPad 2, inoltre, Apple ha costretto i suoi concorrenti a rivedere i piani di produzione dei propri tablet, inducendoli, in alcuni casi, anche a posticipare la messa in commercio dei loro device per risolvere due problemi fondamentali: le specifiche tecniche (soprattutto il display, che per iPad 2 misura ben 8,9 pollici) ed il prezzo di vendita.

Il nuovo tablet Apple, infatti, costa esattamente come l’iPad di prima generazione, e quest'ultimo viene adesso proposto dall’azienda californiana a cento dollari in meno. L'iPad 2 sembra quindi destinato a battere rapidamente il successo del suo predecessore, anche se non sono mancate alcune critiche, anche nel nostro Paese.

I gestori di telefonia mobile italiani che l’anno scorso si erano 'buttati' subito sul primo iPad, in questa occasione non hanno annunciato preventivamente proposte di tariffe e bundle d'acquisto. Solo venerdì, in concomitanza con la vendita nei negozi dell'iPad 2 il gestore H3G ha comunicato la sua prima offerta per il device, a partire da 5 euro al mese con 3 Gb di traffico.

Questa è inoltre una prima offerta 'ricaricabile', che quindi ancora non comprende il comodato d'uso dell'apparecchio. Anche Vodafone ha creato dei piani tariffari senza limiti di tempo dedicati all’iPad 2: Internet Sempre Smart (velocità fino a 1.8 Mbps per 1 GB mensile di traffico a 9 euro al mese), Internet Sempre Super (velocità fino a 7.2 Mbps per 3 GB mensili di traffico a 19 euro) e Internet Facile Day, che permette di effettuare fino a 500Mb di traffico dati al giorno al costo di 2 euro. Tim risponde con un piano che consente di navigare con l' iPad 2 fino ad 1 Gb al mese a 9 euro e fino a 5 Gb a 19 euro, ma anch’esso non ha ancora previsto tariffe bundle (che comprendano cioè il dispositivo più il traffico dati). Probabilmente nelle prossime ore anche gli altri gestori di telefonia mobile comunicheranno le loro offerte, che magari includeranno anche il tablet. Dopo il successo del 25 marzo, giorno di lancio dell'iPad 2, vedremo come reagiranno i competitors nei prossimi giorni, con Samsung che ha già presentato due nuovi tablet con display da 10,1 ed 8,6 pollici.

Antonino Neri

Cerca