electrowet

Se i giornali elettronici faticano a decollare e difficilmente capita di vederne uno in metropolitana sostituire la normale versione cartacea, è perché la seconda è ancora migliore, senza offesa per l’innovazione tecnologica. Ma dall’Università del Cincinnati sta arrivando la soluzione.

IMMAGI1

Siamo tutti cresciuti con personaggi e oggetti tipici del mondo delle fiabe, pensando poi, crescendo, che la realtà fosse una cosa diversa. Forse non esistono gli elfi, gli orchi e le fate, ma non è così lontano il mantello che rende invisibili. A dircelo è la ricerca scientifica, che negli ultimi anni si sta dedicando sempre di più alla messa a punto di veri a propri strumenti di cattura o distorsione della luce, che impediscono di conseguenza alla vista di cogliere quello che si pone dietro di essi.

immagine

Fogli intelligenti, in grado di autoassemblarsi. Ovviamente siamo al Mit, dove un team di studiosi ha elaborato delle particolari schede intelligenti dalla forma mutevole.

immagine

La versatilità e le potenzialità del cristallo di diamante sono note da molto tempo, tuttavia negli ultimi anni gli studi si sono intensificati, grazie alla relativa facilità nella fabbricazione di campioni artificiali. Il diamante è costituito da atomi di carbonio ed ha spiccate caratteristiche fisiche come l’estrema durezza, un elevato indice di dispersione ottica, conducibilità termica e un punto di fusione a circa 3.546 gradi centigradi, oltre alla capacità di trasmettere la luce senza assorbirla e, al contrario, di assorbire  i raggi ultravioletti, X e Gamma.

plastica_da_alghe

Che le alghe possano avere numerosi utilizzi non è certo una novità. Nè ci è nuovo il concetto che alcuni tipi di plastica “green” ne contengano degli estratti sotto forma di olii o polveri: ma che la plastica del futuro possa essere composta di alghe al 100% è di sicuro un’interessante notizia in termini di sostenibilità, riciclo e costi.

ragnatela

La seta affascina da sempre biologi e ingegneri per la sua leggerezza, duttilità e resistenza. Potrebbe sembrare strano ma a certe condizioni è più forte dell'acciaio. Prendendola come modello, i ricercatori potrebbero creare materiali meno rigidi e più malleabili, ma più forti di ciò che esiste in commercio.

magliette_blindate

Immaginatevi delle normali t-shirt di cotone, comode e leggere da indossare, ma robuste e impenetrabili come un'armatura. Così potrebbero essere i giubbotti antiproiettile del futuro.

Pagina 14 di 16

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico