Finger Reader: il dito “parlante” per i non vedenti

Finger_reader

Fare la spesa per un non vedente non è semplice, ma potrebbe diventarlo grazie a Finger Reader, uno strumento in grado di seguirlo durante gli acquisti. Si tratta infatti di un dispositivo composto da una sorta di ditale elettronico e da un auricolare bluetooth.

Come riporta anche il sito Yankodesign.com, il dito-puntatore scansiona i codici a barre dei prodotti e trasmette le informazioni all’auricolare sotto forma di istruzioni audio. I clienti non vedenti potranno quindi avere numerose informazioni (come descrizione, prezzo, ingredienti, nutrizione…) per decidere se effettuare o meno l’acquisto di un determinato prodotto.

L’interno del dito-puntatore è in materiale morbido, in modo da ospitare dita di dimensioni diverse, e sulla punta si trova il piccolo lettore di codici a barre.

L'autore di Finger Reader è il designer industriale Hansub Lee, la maggior parte delle cui opere è progettata per i non vedenti. Se i vedenti possono leggere etichette anche molto piccole affidandosi ad occhiali, lenti d'ingrandimento ed intuizione, gli ipovedenti e i non vedenti possono contare solo sui suoni. Sotto un certo aspetto, infine, Finger Reader potrebbe aiutare anche i vedenti: potrebbe infatti indurre i produttori a fornire informazioni sui loro prodotti con un codice a barre criptato a due dimensioni.

Antonino Neri

Cerca