Nel 2012 in Lombardia banda larga e internet per tutti

immagine

Internet per tutti. Da un celebre spot pubblicitario, questo slogan potrebbe realmente entrare nella vita reale. E precisamente in Lombardia. Quando? Entro l'anno 2012. Ad annunciarlo lo scorso venerdì è stato il presidente della Regione, Lo ha annunciato oggi il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, insieme al vice ministro allo Sviluppo economico con delega alle Comunicazioni, all'assessore alle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo sostenibile.

Sebbene la Lombardia vanti già una coperttura che tocca il 93,7% dei cittadini, cioè oltre 9 milioni di persone, partendo da quota 89% della fine della scorsa legislatura nel 2005, la regione guarda avanti. Entro la fine del 2012 e grazie ad un ivestimento pari a 93 milioni di euro, la banda larga toccherà quota 99,8% (il rimanente 0,2% sarà coperto nell'unico modo possibile, cioè satellitare).

Per raggiungere l'obiettivo dell'abbattimento del digital divide in regione, la Lombardia nel 2005 ha sottoscritto un Protocollo d'Intesa con gli operatori delle telecomunicazioni. Grazie ad un lavoro coordinato, il risultato sarò dunque raggiungo tra meno di un biennio.

Tre sono le iniziative della Regione Lombardia svuluppate con il governo e l'Unione Euroepea per estendere il servizio adsl a tutti i suoi cittadini, partendo da velocità minime garantite di 2 megabit al secondo per utente, fino a 20 megabit al secondo. Ma vediamo quali sono.

Accordo programma quadro "società dell'informazione".A settembre dello scorso anno è stato siglato un accordo quadro tra Regione Lombardia, Ministero dello Sviluppo economico e Cnipa, il Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, volto ad estendere la rete in fibra ottica a 140 Comuni privi di infrastrutture telematiche adeguate. Dei 928 chilometri di rete usufruiranno ben 350mila abitanti della Lombardia a partire dal prossimo anno.

Bando regionale di riduzione del digital divide. Grazxie all'approvazione di un finanziamento da parte dell'Ue, la banda larga sarà diffusa in regione per abbattere il digital divide, e toccherà circa 450 Comuni e un bacino potenziale fino a 700.000 abitanti.

Accordo per le aree rurali. Lo scorso 23 febbraio, la Regione Lombardia e il Ministero dello Sviluppo economico hanno firmato un Accordo di Programma per lo sviluppo della banda larga nelle aree rurali. In cosa consiste? Nella posa di 270 chilometri di fibra ottica per un totale di 40 Comuni e 35 mila abitanti.

Il digital divide, almeno in Lombardia, sta per diventare un ricordo. Ma nelle altre regioni?

Francesca Mancuso

http://www.nextme.it/component/jvideodirect/?v=DfW1t4QfNnclb

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico