Mantello invisibile: l'Imperial College svela il segreto

Invisibile

Dopo aver osannato le 8 invenzioni cinematografiche trasposte nella realtà e dopo aver scoperto che diventare invisibili è possibile, o quasi, dall'Imperial College di Londra arriva un'altra novità.

Alcuni ricercatori hanno infatti inventato una sorta di mantello dell'invisibilità spazio-temporale, che si basa su una particolare elaborazione ottica delle immagini. Già in precedenza gli studiosi londinesi avevano collaborato col Karlsruhe Institute of Technology per realizzare il primo mantello invisibile tridimensionale. Ma adesso sono andati oltre.

Rispetto al precedente 'modello', il nuovo mantello opera anche sul tempo: può nascondere alla vista un evento, facendo visualizzare un'altra cosa. Il tutto è dovuto alla presenza di metamateriali, in grado di manipolare la luce che colpisce un oggetto rendendolo apparentemente invisibile. Il segreto starebbe dunque in una sorta di accelerazione dei protoni che compongono tale metamateriale.

Immaginiamo che il mantello dell'invisibilità spazio-tempo sia fatto da protoni. Accelerandone alcuni e decelerandone altri, vi sarebbero modifiche sostanziali. L'idea potrebbe essere utile e scassinatori e ladri che, utilizzando una semplice telecamera, potrebbero grazie a tale scoperta rendersi 'invisibili'.

Ma non è proprio così. Questo tipo di manipolazione ottica potrebbero migliorare l'elaborazione dei segnali ma non arriva oltre. Magari, la prossima volta, gli scienziati dell'Imperial College potranno davvero farci sparire, teletrasportarci altrove, o farci viaggiare nel tempo.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico