Minir, il verme-robot che mangia il tumore al cervello

minir function

Vermi meccanici mangia tumori, che vengono innestati nel nostro cervello per eliminare il tessuto tumorale. È ciò su cui stanno lavorando gli scienziati dell'Università del Maryland. Il loro studio è stato presentato a Roma in occasione del congresso sulla biorobotica che si è svolto in questi giorni al Campus Biomedico.

L'invenzione che ricorda tanto Matrix consiste nell'inserimento del cervello del paziente di minuscoli vermicelli metallici, grandi circa 13 millimetri, in grado di localizzare i tumori del cervello e di distruggerli.

minir manufactured

Secondo gli esperti, i tumori cerebrali sono tra le complicanze più temute del cancro e si verificano nel 20-40% dei pazienti oncologici adulti. Nonostante i numerosi progressi effettuati nei trattamenti, la prognosi per questi pazienti è spesso infausta, con una sopravvivenza che va da 4 a 8 mesi. Alla base dello scarso tasso di sopravvivenza vi è in primo luogo la difficoltà della rimozione completa del tessuto tumorale a causa della sua collocazione all'interno del cervello e le limitazioni dello spazio necessario per raggiungerlo.

Per questo è stato sviluppato MINIR (Minimally Invasive Neurosurgical Intracranial Robot), il cui utilizzo deve essere effettuato in concomitanza con la risonanza magnetica intraoperatoria in modo tale da fornirgli informazioni aggiornate praticamente in tempo reale e utili alla visualizzazione virtuale del bersaglio da parte dell'operatore umano.

Francesca Mancuso