uchek

Per fare l'esame delle urine basta un'app. L'ultima trovata in fatto di 'diagnostica' è un'applicazione che si chiama uChek, in grado di rilevare fino a 8-10 parametri a seconda della striscia utilizzata e di scovare fino a 25 malattie sulla base di tali parametri.

Atooma

È italiana l’applicazione, per ora solo per Android, migliore del mondo: al Mobile World Congress Atooma batte tutti, grazie all’ingegno di quattro ragazzi di 27 anni che hanno pensato a come rendere uno smartphone personalizzabile senza la necessità di essere programmatori. Il premio è stato assegnato nell’ambito del concorso Mobile Premiere Awards.

facebook amicizie

Trovare gli amici nella vita reale grazie a Facebook a breve sarà più facile. Il noto social network infatti sta preparando un'applicazione in grado di tracciare la posizione degli utenti anche quando il programma non è avviato sullo smartphone.

whatsapp

Dopo YouTube anche WhatsApp, la celebre applicazione di messaggistica usata dai dispositivi mobili sta per diventare a pagamento. Quella che fino a qualche anno fa era considerata una bufala presto diventerà realtà.

condom app

Non sapete quale preservativo comprare? Ora Condom Size vi toglierà i dubbi, misurando le dimensioni del vostro pene. Cercando di mettere da parte ogni ovvia ironia, l'app nasce con un fine ben diverso dalle "gare" tra uomini. L'applicazione per iPhone e iPad, che rileva lunghezza e larghezza dell’organo maschile, consiglia il profilattico più adatto evitando così i rischi legati ad una "misur sbagliata". È stata sviluppata da Vsm Enterprises ed è acquistabile sull'Apple Store al costo di 0.89 euro.

Aponjon

Lanciato in Bangladesh Aponjon, il servizio mobile di informazione sulla salute per le donne prive di mezzi, in gravidanza o neomamme, con l’obiettivo di essere un aiuto concreto per 2 milioni di persone entro il 2015. L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Mobile Alliance for Maternal Action (Mama), associazione che si propone di fornire informazioni di vitale importanza per la salute delle gestanti e delle puerpere attraverso i telefoni cellulari.

Flower Power

Prendersi cura della piante richiede cura, pazienza e molta attenzione. Anche chi ha il pollice verde, infatti, non sempre si accorge se le piante del proprio giardino stanno soffrendo per mancanza di acqua o della luce del Sole. Tutto sarebbe più semplice se anche le piante potessero “parlare”. Ed ecco la novità: Flower Power, un sensore progettato proprio per avvisarli e comunicare le esigenze dei loro vegetali.

Pagina 16 di 24

Cerca