Bistro, l'app che monitora l'alimentazione dei gatti col riconoscimento facciale

app gatti

Mu-Chi Sung ha tre gatti: Momo, Feifei, e ZongZong. E le sue "avventure" con gli amici felini hanno prodotto una irrinunciabile app che consente di monitorare lo stato di salute dei mici di casa.

Un giorno, tornato a casa, Sung notò qualcosa di strano nel suo micio Momo, in preda a dolori lancinanti. Dal veterinario, fu diagnosticata una pancreatite che non permetteva al gatto di nutrirsi. Ecco, dunque, come Sung sviluppò l'idea di Bistro.

Attualmente è aperta la raccolta fondi per la produzione su Indiegogo. Bistro è un'app in grado di monitorare l'alimentazione del gatto e le sue abitudini. L'idea è che, avendo facile accesso a queste informazioni, gli amici umani dei felini potranno accorgersi di eventuali perdite di appetito prima che questo diventi un problema serio.

Ecco come funziona. Il dispositivo è costituito da una serie di alimenti, un vassoio di alimentazione provvisto di un sensore ed una ciotola di acqua. Completa il tutto una telecamera. Con l'aiuto di alcuni software di riconoscimento facciale felino appositamente costruiti, l'alimentatore è capace di riconoscere effettivamente ognuno dei gatti di casa. Il resto dei sensori del sistema, quindi, monitora la loro assunzione individuale di cibo e di acqua, oltre al peso corporeo. Bistro possiede anche un sistema di illuminazione a LED per la notte, in modo tale da tenere sotto controllo il felino anche quando fa buio.

Come con la maggior parte dei dispositivi "intelligenti", Bistro trasmette tutte queste informazioni ad un'app mobile, permettendo ai proprietari di animali domestici di seguire le statistiche dei loro gatti, usufruendo di video in tempo reale. Se si verifica dunque un notevole cambiamento di dieta o di peso del vostro micio, l'applicazione consente di saperlo con una notifica push.