Autografo digitale: lo brevetta Apple

Apple firma digitale

Arriva l’autografo digitale targato Apple, che consentirà agli utenti di disporre di album e libri scaricati da iTunes autografati dagli autori. Cupertino ha infatti depositato una domanda di brevetto negli Usa intitolato ‘Inserimento di autografo digitale negli e-book’. Per ora solo una richiesta, ma indice di una strada che l'azienda vuole intraprendere.

"Sistemi, metodi e supporti di memoria fissa leggibile al computer per l'incorporamento di un autografo dei media digitali, in particolare di un libro elettronico”: questa la definizione del patent depositato dalla Mela presso l’ufficio brevetti statunitense, che ora dovrà valutare se concedere la protezione della proprietà intellettuale.

L’invenzione non è solo per gli autografi, tra l’altro, ma anche per eventuali dediche, che, tramite un’opportuna app installata su iPad i iPhone e tramite iBooks sarà inviata direttamente dall’artista all’utente, associata anche ad un’immagine o a un file audio. Inoltre consente una vera e propria autenticazione, a cui penserà iBooks Author, e che potrà avvenire tramite iCloud.

Effettuato il download del libro o della musica, sul materiale digitale del lettore apparirà una pagina bianca dopo la copertina sulla quale comparirà l'autografo, che potrà essere inviato anche attraverso un servizio di messaggistica.

“L'autenticazione della autografo può avvenire in diversi modi – si legge ancora nel testo - Attraverso il contenuto (ad esempio, una foto dell'autore e del lettore), o tramite certificati di autenticazione. Oppure può essere evitata gestendo tutti gli autografi sul dispositivo dell'autore e sul negozio online, impedendo in tal modo ai lettori di alterare o modificare un autografo una volta che è stato creato dall'autore”.

Dopo la discussa tecnologia del sistema di riconoscimento delle impronte digitali, probabilmente da aggiornare dopo le polemiche sui presunti bug, Cupertino insiste dunque sulla personalizzazione dei dispositivi. Non resta che attendere la decisione del patent office, che condizionerà la trasformazione del brevetto scritto in tecnologia reale.

RDC

LEGGI anche:

- iPhone 5S e iPhone 5: ecco le differenze

- iPhone 5S: a colori e con il riconoscimento delle impronte

Cerca