Edonometro, ecco l'app che misura la felicita'

Felicità app 1

È così difficile misurare la felicità globale? Ora non più, grazie ad un'applicazione per smartphone, Hedonometer (Edonometro), sviluppata da un gruppo di ricerca dell'Università di Vermont (Usa) in collaborazione con la società privata Mitre Corporation. Il software è in grado di leggere contemporaneamente milioni di messaggi inviati su Twitter e di fare una statistica delle parole più usate, catalogate su una scala di positività.

Per redigere la graduatoria, l'app attinge ad una banca dati di più di 10 mila vocaboli e attualmente i risultati di questa ricerca, disponibili al pubblico gratuitamente, vengono aggiornati ogni 24 ore, ma presto lo saranno ogni ora, e, alla fine, ogni minuto. La classificazione delle parole è stata effettuata reclutando alcuni volontari attraverso il servizio Amazon’s Mechanical Turk.

Sono stati proprio i volontari a valutare le parole assegnando loro dei punteggi da 1 (molto triste) a 9 (molto felice). Gli scienziati sostengono che questo metodo sfrutta la cosiddetta 'temperatura emotiva', ovvero la reazione che il vocabolo suscita negli individui all'ascolto. Effettuando una media su questi valori si è ottenuto il database utilizzato poi per la valutazione globale della felicità.

Felicità app

Lanciata ufficialmente il 30 aprile, l'app ha mostrato come primo risultato una profonda infelicità nel giorno della bomba scoppiata durante la maratona di Boston, quando parole come "uccidere", "vittime" ed "esplosione" hanno registrato un picco di frequenza a livello mondiale. "Molti degli articoli scritti in risposta al bombardamento hanno citato singoli tweet che riflettono delle micro-storie", ha spiegato Chris Danforth, il matematico che ha guidato lo sviluppo dell'app insieme al collega Peter Dodds.

Attualmente Hedonometer controlla Twitter e valuta la felicità dei messaggi in inglese. Ma l'app, promettono gli scienziati, monitorerà in futuro anche altre fonti, come Google Trends, il New York Times, blog, riproduzioni di testi tratti dalla Cnn, nonché il servizio Bitly. E sarà presto in dodici lingue.

Il software potrebbe diventare uno strumento di valutazione non solo giornalistica, ma anche economica. È indubbio infatti che l'andamento dei mercati sia influenzato spesso dalla condizione psicologica globale. Per questo, in futuro, l'app consentirà anche un link tra il trend di felicità e le aree geografiche.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- La felicità allunga la vita: vale anche per gli orango

- Il vero sorriso allunga la vita

Cerca