2013: in primavera in Giappone arriva il wc controllato dallo smartphone

smartphone wc

Un giorno, forse neanche troppo lontano, probabilmente controlleremo tutta la nostra vita domestica con uno smartphone. Accenderemo e spegneremo le luci, imposteremo la temperatura al livello desiderato, prepareremo la cena, la birra e il caffè, rifaremo il letto, chiuderemo le tende e nutriremo i nostri animali con un click sul nostro cellulare. Molte di queste cose possiamo farle già oggi, anche se è molto costoso e ancora macchinoso.

Ad arricchire le meraviglie tecnologiche nel campo della domotica arriva, ovviamente dal Giappone, la toilette Lixil Satis. Dopo averla collegata via bluetooth ad uno smartphone Android, potremo far fare a Satis tutte quelle incredibili cose che si vedono nei bagni giapponesi: un semplice tocco farà allungare il rubinetto del bidet (dalla strana forma fallica), mentre uno scroll farà sollevare la tavoletta ed un altro tirerà lo sciacquone; infine, sempre dal nostro smartphone, potremo far partire la nostra canzone preferita, visto che Satis è dotato anche di un impianto stereo.

wc smartphone

Probabilmente la caratteristica più strana del wc giapponese è che potremo impostare anche un “toilet diary”, con cui controllare le nostre visite al bagno e quindi il nostro stato di salute. Infine, come riportato dal sito JapanTrends, “troveremo anche delle ‘icone belle ed eufemistiche’ che ci ricorderanno i ‘traguardi’ raggiunti nei vari giorni”.

Difficile dire quanto possa essere “bella” un’icona di ciò che abbiamo “realizzato” con il water, in ogni caso apprezziamo l’originalità degli ingegneri della Lixil! La toilette Satis dovrebbe essere commercializzata nella primavera 2013.

Antonino Neri

Leggi anche:

- iPoo: la Apple che si scarica

Cerca