branso_turismo_spaziale

Turismo spaziale, sempre più vicino. Parola di Richard Branson. Il magnate della Virgin Galactic fa davvero sul serio, e su questo non c'erano poi tanti dubbi. Era chiaro che il suo audace sogno di dare avvioal turismo spaziale non era poi così irrealizzabile, almeno nelle sue intenzioni. Così, ieri, Branson ha presiduto la cerimonia di inaugurazione dello Spaceport America, insieme al governatore del New Mexico, Susana Martinez.

Faith

La Spaceship Company, l’industria aerospaziale che si è unita alla Virgin Galactic and Scaled Composites di Richard Branson, ha finito di costruire Faith, l’aviorimessa dove verranno effettuati i test per i primi “ospiti”, ovvero le navicelle spaziali WhiteKnightTwo e SpaceShipTwo, della Virgin Galactic, incrementando investimenti e lavoro nel campo dell’industria del commercio e turismo spaziale.

mars500

È trascorso un anno da quel 3 giugno durante il quale, dopo la conferenza stampa e alcuni scatti per i fotografi, l'equipaggio dell'Esa si è "imbarcato" alla volta di Marte. Ricordiamo la missione Mars 500 ed i sei uomini che si trovano nell'installazione ideata appositamente per studiare un ipotetico viaggio alla volta del piante rosso.

test__turismo_spaziale

Lo scorso 4 Maggio la navicella spaziale della Virgin Galactic costruita per voli commerciali ha passato il principale test di volo previsto per l’approvazione del suo utilizzo sul mercato, sorvolando il deserto del Mojave (California, Usa). II risultato, ottenuto dopo altri 6 test superati in precedenza, indica che la strada verso il turismo spaziale è veramente spianata ormai, e fa sperare in una sua diffusione, che forse lo porterà un giorno da appannaggio esclusivo degli stramilionari a strumento di svago per le persone comuni.

marte_10

Marte sì, Marte no. Sembra questo il tormentone degli ultimi mesi. L'uomo riuscirà a calpestare il suolo marziano prima o poi, com'è già stato per quello lunare? Le risposte sono discordanti. Ma Elon Musk, Ceo di Tesla Motors e Space X pare non avere dubbi in proposito, sostenendo che gli esseri umani visiteranno il pianeta rosso entro i prossimi 10 anni.

marte_espl

Negli ultimi 50 anni l’uomo ha fatto degli enormi progressi per quanto riguarda l’esplorazione dell’universo. Ma purtroppo manca ancora un passo molto importante e a quanto pare non verrà fatto molto presto. Stiamo parlando del pianeta rosso: Marte. Nonostante abbia inviato in orbita moltissimi robot, sonde e rover per studiare ed analizzare l’affascinante superficie del pianeta, l'uomo non è ancora in grado di mettervi piede. Le motivazioni? Sono di natura diversa e non sempre convincenti.

Pagina 15 di 18

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico