Il Viagra diventa generico e low cost: ecco quanto costera'

viagra low cost

Viagra, tempo scaduto. Il brevetto che ha fatto la fortuna della Pfizer, è dunque scaduto rendendo la famosa pillola blu un farmaco generico. L'esclusiva della casa farmaceutica si è conclusa, dopo 15 anni circa di vendite e due miliardi e mezzo di pillole vendute in tutto al mondo, in media 6 al secondo, per un guadagno annuo di 2 miliardi di dollari.

Da qualche giorno, insieme al Viagra targato Pfizer, in farmacia sarà possibile trovare l'equivalente. In particolare, scaduto il brevetto, qualsiasi casa farmaceutica, utlizzando lo stesso principio attivo, il citrato di sildenafil, potrà libermente produrre la pillola blu in versione generica e soprattutto low cost.

Cosa avviene quando un farmaco perde il brevetto? La prima cosa che accade è l'abbassamento del prezzo, che talvota arriva a dimezzarsi. Ciò significa che rispetto agli oltre 50 euro spesi per l'acquisto di quattro compresse del Viagra targato Pfizer, da oggi si potrebbe acquistare lo stesso farmaco a metà prezzo, spendendo tra i 20 e i 25 euro.

Conclusasi l'era del Viagra Pfizer, adesso è attesa una battaglia all'ultima pillola tra tutti i produttori di farmaci generici, considerato il successo riscosso. Basti pensare che solo nel nostro paese, negli ultimi 10 anni, ne sono state vendute 60 milioni.

Intanto, anche il Viagra Rosa, la versione al femminile chiamata Lybrido, sembra ormai pronta a fare il suo debutto, previsto per il 2016. La sperimentazione è ancora in corso e sdembra abbia dato finora risultati soddisfacenti.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

- Il Viagra del futuro? Prodotto da un ragno

- Viagra: da giugno il farmaco generico e low cost

Cerca