Google Project Loon: pallone cade in Sudafrica. Quale sara' il futuro?

Project Loon caduto

Un pallone aerostatico del Project Loon di Google è caduto in Sudafrica e l’incidente è almeno il terzo di quest’anno. Il colosso di Mountain View punta comunque a lanciare il servizio Wi-Fi nel mondo entro il 2015. Ma quale sarà veramente il suo futuro?

Il progetto è stato lanciato nel 2013 e mira attraverso una rete di mongolfiere a fornire l’accesso ad internet ai territori sorvolati, spinta dai venti stratosferici. Il sistema utilizza palloni portati dal vento ad altitudini due volte più elevate degli aerei commerciali, per consentire l’accesso ad Internet dalla terra ad una velocità simile a quella delle odierne reti 3G o ancora maggiore.

Project Loon è stato pensato in particolare per portare il web nelle zone rurali, nel Sud del mondo, e in tutte quelle aree che, per motivi logistici o economici, non sono ancora coperte dal Wi-fi. L’esperimento era iniziato in Nuova Zelanda, ed è approdato anche in Brasile. Ci sono però diversi ostacoli, non solo quelli dovuti agli alti costi.

La tecnologia infatti, mobile per sua natura, va incontro a problematiche dovute per esempio al clima, ma anche all’architettura stessa delle mongolfiere. E sono forse proprio queste le difficoltà che ha incontrato il pallone caduto in Sudafrica, ritrovato da una agricoltore della zona. L’uomo non ha inizialmente capito di cosa si trattasse esattamente, ma i suoi figli l’hanno fotografato ed inviato le immagini ad un ingegnere di Google in California, il quale ha ritenuto de progetto le parti elettroniche.

“Abbiamo riconosciuto alcune parti del Project Loonha raccontato una delle figlie dell’agricoltore - Si tratta di un sistema tecnologico di palloncini che offre una connessione internet permanente per tutti sulla terra. Un ingegnere in California ci ha confermato tramite e-mail che le componenti viste nelle mie foto sembravano proprio quelle del loro sistema”.

L’incidente comunque non sembra impensierire Google, che continua a indicare il 2015 come anno della rivoluzione web per tutti.

Tra poco, dunque, sapremo la verità sul suo futuro.

Roberta De Carolis

Foto: Netwerk 24

Credit: Google

LEGGI anche:

- Google: Project Loon e i palloni a 'banda larga'

- Google Street View, ecco le immagini più strane

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico