Netbook: Asus e Acer fermano la produzione dei mini pc

Netbook addio

I netbook vanno in pensione. Molto giovani tra l'altro. Asus e Acer, gli ultimi superstiti di questa categoria di pc, hanno comunicato lo stop alla produzione dal 1 Gennaio 2013. Troppi concorrenti probabilmente, soprattutto nel mercato dei tablet, come l'iPad. Nel negozi, dunque, resteranno solo le rimanenze degli anni passati.

Cinque di anni di vita e di carriera. Pochi e nemmeno così redditizi a quanto sembra dalle statistiche delle vendite. Le previsioni contavano infatti 139 milioni di vendite proprio durante quest'anno appena iniziato, ma i riscontri rivelano ora una cifra probabile decisamente più bassa, troppo per continuare una produzione diventata decisamente sconveniente.

Il netbook era un pc concepito essenzialmente per la navigazione: con scarse prestazioni in termini di memoria Ram (1 Gb nella versione base), non era un dispositivo adatto all'utilizzo di programmi potenti. Come un tablet, ma con prestazioni e funzionalità inferiori sotto gli altri punti di vista. Così, dopo l'abbandono di altri marchi come Samsung, Hp e Dell, anche Acer e Asus, la prima uscita sul mercato nel 2007 con l'Eec, hanno deciso di rivolgersi a mercati decisamente più promettenti.

Ma non sono probabilmente solo i tablet i killer dei netbook. Linux, più leggero come sistema operativo e teoricamente più adatto ad un dispositivo con bassa capacità Ram, non ha avuto molto successo tra gli utenti, che lamentavano di non riuscire ad un usare programmi comuni. I produttori si sono dunque dovuti spostare su Windows, accettando però di rispondere alle richieste di Microsoft.

"L'aumento delle specifiche ha rialzato i prezzi dei netbookspiega a questo proposito Jack Schofield, giornalista di The Guardian- Il netbook classico era più economico di un notebook perché aveva un schermo da 7 pollici (non molto diverso dall'iPad Mini di oggi, N.d.R.), una piccolissima unità flash, un processore Intel Atom, e utilizzava Linux al posto di Microsoft Windows Vista. I netbook di oggi sono da 10 o 12 pollici, hanno un hard disk da 160 Mb, ed eseguono Windows. È ancora più conveniente un netbook di un notebook, ma il divario si è ridotto".

La vita dei netbook è stata breve ma non inutile comunque. In molti sostengono infatti che nei 5 anni di esistenza, questi dispositivi abbiano contribuito a salvare il mercato dei pc.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Apple, MacBook Air: due nuovi netbook da 11 e 13 pollici?

- Samsung N150, netbook a 4G

- Nasce Samsung NC 215 S, il nuovo netbook alimentato ad energia solare

Cerca