Samsung: nel 2013 punta a vendere 500 milioni di smartphone

samsung galaxys3mini

La Samsung vuole di più: 500 milioni di smartphone nel 2013. La cifra significherebbe un aumento del 20 per cento rispetto alla quota del 2012, 420 milioni, con la quale comunque l'azienda coreana si è attestata come la prima al mondo per numero di vendite di telefonini. L'incremento potrebbe essere centrato grazie ai nuovi dispositivi che supportano Windows Phone 8, ma anche all'imminente arrivo del Galaxy S4.

Samsung prevede in particolare di produrre 240 milioni di dispositivi presso il proprio stabilimento vietnamita, 170 milioni in Cina e 20 milioni in India, oltre a 40 milioni nello stabilimento coreano a Gumi (Nord Gyeongsang). E, al fine di contenere costi di produzione, logistica e tempi di consegna, sembra che l'azienda sia intenzionata a spendere 2,2 miliardi dollari per le sue fabbriche di cellulari nelle città vietnamite di Bac Ninh e Thai Nguyen entro il 2020.

Durante il prossimo anno quindi la compagnia coreana punta a distanziare definitivamente Apple, con la quale è guerra aperta ormai da tempo, a suon di brevetti e di nuovi prodotti. "La comprovata capacità di Samsung di produrre e sostituire rapidamente una vasta gamma di dispositivi portatili destinate a diversi mercati contrasta con le difficoltà di Apple e Nokia dovute soprattutto a problemi delle componenti di approvvigionamento'' ha dichiarato Hwang Min-seong, analista di Samsung Securities.

"Ci sono alcune possibilità che la domanda di smartphone rallenti in generale –ha però ammesso Kim Hyun-joon, dirigente della divisione telecomunicazioni di Samsung- Ma stiamo assistendo ad una nuova domanda di dispositivi che utilizzano la tecnologia Long Term Evolution (Lte)".

Il 2013 è alle porte e la sfida sta per iniziare. Samsung ce la farà?

Roberta De Carolis

Leggi anche:

- Apple vs Samsung: è migliore l’iPhone 5 o il Galaxy S III?

- Samsung: un nuovo tablet con Windows 8?

- Apple-Samsung, la sfida continua: a marzo 2013 il nuovo Galaxy S4?

- Samsung vs Apple: il tablet dei coreani fuori dagli Usa

Cerca