Marte: nel 2020 la Nasa invierà un nuovo rover sul pianeta rosso

cratere gale

É ufficiale: nel 2020 la Nasa invierà un nuovo robot su Marte. Alla luce dei successi iniziali di Curiosity, che sta osservano da vicino il suolo marziano alla ricerca di tracce di vita, l'Agenzia spaziale americana ha annunciato i piani per il futuro. Tra essi un programma di esplorazione “audace” con il lancio di un nuovo rover sul pianeta rosso entro i prossimi 8 anni.

La seconda amministrazione Obama sembra dunque partire all'insegna di un maggiore interesse verso l'esplorazione spaziale, a differenza della prima, quando era stato disposto un massiccio taglio al budget della Nasa. “L'amministrazione Obama è impegnata in un programma di esplorazione robusto su Marte”, ha rivelato l'amministratore delegato della Nasa Charles Bolden. “Con questa seconda missione, faremo sì che l'America rimanga il leader mondiale per l'esplorazione del pianeta rosso, prima di fare un altro passo significativo, l'invio di un equipaggio umano nel 2030.”

Il portfolio delle missione della Nasa su Marte comprende anche Curiosity ed Opportunity, entrambi all'opera su Marte, l'invio di due nuove navicelle e il contributo a un veicolo spaziale europeo attualmente in orbita attorno a Marte, il lancio nel 2013 del veicolo Maven (Mars Atmosphere and Volatile EvolutioN) che dovrà studiare l'alta atmosfera di Marte, l'invio di InSight (Interior Exploration using Seismic Investigations, per l'esplorazione delle profondità marziane per la prima volta in assoluto e infine la partecipazione al progetto ExoMars dell'Esa tra il 2016 e il 2018.

Ma sarà la missione del 2020 quella più importante, perché costituirà il trampolino di lancio per quella del 2030, quando potrebbe essere l'uomo a visitare per la prima volta uno dei pianeti del sistema solare.

La sfida di ristrutturare il programma di esplorazione di Marte si è trasformato dai sette minuti di terrore per l'atterraggio di Curiosity ai sette anni di innovazione” previsti dal nuovo programma, ha detto l'amministratore associato della Nasa per la scienza e astronauta John Grunsfeld.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- ExoMars: l'Europa di prepara ad andare su Marte

- Obama è di nuovo presidente: si torna sulla Luna o si va su Marte?

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico