Apple batte Google nella classifica Brandz Global Top 100

apple_privacy

Un testa a testa tra due colossi mondiali dell'informatica, Google ed Apple, Mountain View contro Cupertino. Una sfida senza esclusione di colpi che ha visto l'eterna seconda, Apple, superare Google nel BrandZ Global Top 100 del 2011, la classifica generale che include vari comparti tra cui quello delle auto fino alle banche e alle telecomunicazioni.

La classifica di Millward Brown, ha stabilito che la casa di Steve Jobs vale allo stato attuale 153,3 miliardi di dollari contro i 'miseri' 111 di Google dopo quattro anni di supremazia assoluta. Una crescita esponenziale quella di Apple, che rispetto allo scorso anno ha avuto un incremento dell'84 per cento, mentre Google ha fatto registrare un calo del 2 per cento rispetto al 2010.

E di chi sarebbe il merito? Facile a dirsi, quasi scontato visto che nel corso dell'ultimo anno la Apple ha sfornato novità su novità e tra le più recenti l'iPad 2 e l'iPhone 4, senza contare i vari MacBook. Ma è soprattutto grazie all'iPhone e all'iPad che la Apple ha fatto il salto di qualità superando Google. Basta considerare che solo grazie all'iPhone e all'iPad il valore della Apple è salito di 137 miliardi di dollari, l'859 per cento in appena 5 anni, ossia da quando nel 2006 è stata effettuata la prima classifica di BrandZ.

Dopo le due eterne rivali, nella top ten della classifica tra i nomi noti troviamo al terzo posto Ibm con 100,85 miliardi di dollari, McDonald's al quarto con 81 miliardi di dollari, Microsoft al quinto posto con 78,24 miliardi, Coca-Cola è scesa al sesto con 73,75 miliardi.

L'Italia non figura nella top 10, ma due aziende nostrane sono state classificate tra le prime 100, e sono due marchi dello stesso gruppo: Telecom Italia, che ha occupato il 75esimo posto con un valore di 11,609 miliardi di dollari, e Tim che guadagna 5 posizioni scendendo al 93esimo posto con 8,838 miliardi di dollari.

Francesca Mancuso

Cerca