I 10 grattacieli del futuro: le immagini

grattacieli

Raggiungono idealmente il cielo quasi a sfiorarlo. Ammirandoli dal basso, sembra che essi possano in qualche modo scomparire tra le nubi. Sono i grattacieli, le costruzioni che sfidano le altezze e le capacità progettuali dell'uomo.

E, ad essi, è dedicato un concorso, eVolo Skyscraper Competition, giunto alla sua nona edizione, che si propone di chiedere ai progettisti di immaginare nuovi edifici, i cui comfort potrebbero andare a beneficio della società. Ecco, dunque, sfidarsi progetti del tutto inverosimili e bizzarri, le cui forme affascinano ed incutono, per certi versi, timore.

Eccone 10, tra i più rappresentativi ed affascinanti. Per chi non ha paura della sensazione di vertigine.

Propagate Skyscraper: Carbon Dioxide Structure di YuHao Liu, Rui Wu

Una nuova concezione di smog: convertirlo in materiale da costruzione. In pratica, questo dovrebbe assimilare il biossido di carbonio e, in seguito, produrre un materiale solido da costruzione in grado di sostenere il carico. In questo modo, il grattacielo può “crescere” negli anni.

propagatetower

Sand Babel: la Torre solare in stampa 3D di Qiu Song, Kang Pengfei, Bai Ying, Ren Nuoya, Guo Shen

Utilizzando una stampante 3D a energia solare, i designer di questa torre nel deserto immaginano di erigere un edificio sostenibile. Si tratta di un gruppo di strutture ecologiche per la ricerca scientifica e le attrazioni turistiche nel deserto. Una parte di tali strutture è costruita all'aria aperta, mentre le altre sono parzialmente interrate.

sandbabel

Climatology Tower di Yuan-Sung Hsiao, Yuko Ochiai, Jia-Wei Liu, Hung-Lin Hsieh

Un grattacielo avvolto in un sottile involucro. La Climatology Tower è concepita come centro di ricerca che valuta la meteorologia urbana e corregge l'ambiente attraverso l'ingegneria meccanica. Nel grattacielo, dunque, si analizza il microclima all'interno delle nostre città.

climatologytower

Launchspire di Henry Smith, Adam Woodward, Paul Attkins

Progettato per ridurre la nostra dipendenza dal carburante, questa torre utilizza un acceleratore elettromagnetico per il decollo degli aerei, come fosse un'enorme fionda, per intenderci. Ciò è reso possibile dalla matrice cilindrica della sovrastruttura. Un acceleratore verticale elettromagnetico, utilizzando i principi tecnologici sviluppati al CERN, fornisce la possibilità di creare velocità di crociera semplicemente con l'utilizzo di fonti di energia elettrica rinnovabile provenienti dalle infrastrutture a terra.

launchspire

Rainforest Guardian Skyscraper di Jie Huang, Jin Wei, Qiaowan Tang, Yiwei Yu, Zhe Hao

Un po' stazione di ricerca, un po' grattacielo. La torre, insomma, è parte integrante della foresta pluviale. Al suo interno, una stazione di monitoraggio degli incendi boschivi, una stazione meteorologica e laboratori di ricerca e formazione scientifica.

rainforest tower

The New Tower Of Babel di Petko Stoevski

Oltre ad essere un grattacielo, questo edificio è un massiccio produttore di energia. Si tratta di una struttura in acciaio costruita sopra la superficie del deserto con più livelli programmati a seconda della topologia del paesaggio. I pannelli sono in vetro e il riscaldamento è solare.

tower of babel

Project Blue di Yang Siqi, Zhan Beidi, Zhao Renbo, Zhang Tianshuo

Un altro edificio che cattura l'aria inquinata. Solo che, in questo caso, essa viene trasformata in energia verde. Lo scopo del progetto è trasformare le particelle sospese in energia verde, creando un enorme torre di raffreddamento.

project blue

Skyvillage For Los Angeles di Ziwei Song

Una vera e propria città verticale, che prende spunto dalle tipiche autostrade americane, in grado di collegare le arterie principali in un unico organismo architettonico. Magari migliorando gli scambi culturali, le attività urbane e le interazioni sociali.

skyvillage

Seawer: il grattacielo per i rifiuti di Sung Jin Cho

Una sovrastruttura galleggiante in grado di funzionare come stazione di riciclaggio per l'oceano. Seawer è, in realtà, un foro di scarico di 550 metri di diametro e 300 metri di profondità. Al suo interno, dovrebbero essere inglobati tutti i tipi di spazzatura galleggiante. In esso, la plastica verrebbe raccolta da appositi filtri, mentre l'acqua verrebbe filtrata e rilasciata nuovamente in mare.

seawer

Infill Aquifer di Jason Orbe-Smith

Più che per l'uomo, questo grattacielo è il luogo ideale per ospitare la Natura in città. Concepito per rispettare le condizioni del suolo e dei suoi processi naturali, il progetto vorrebbe sottolineare l'importanza e la possibilità che l'uomo e la Natura possano coesistere.

Infillaquifer

Federica Vitale

Image Credit: Gizmodo

Leggi anche:

- Cina: presto la costruzione di un grattacielo di 280 metri

- Entro 10 anni il "grattacielo spaziale" alto 20 km

Cerca