A Dubai l'hotel in fondo al mare

Cover di Water Discus Underwather Hotel

Avete fatto 6 al superenalotto e siete appassionati di immersioni? Prendete nota, c’è quello che fa per voi: The water discus underwater hotel. Come al solito, ormai, Dubai si piazza sempre ai primi posti per lungimiranza ed innovazione (e per disponibilità economica evidentemente).

Questa volta lo fa annunciando la costruzione di un Hotel “sopra e sotto” l’acqua. Il Water Discus Underwather Hotel, infatti, consta di due “dischi”, uno sopra la superficie del mare, l’altro a circa 10 metri di profondità. I due dischi saranno ancorati alle estremità di un cilindro e sostenuti da cinque “gambe” fissate sul fondale marino.

Water Discus Underwather Hotel7

Si potrà “dormire” (ammesso che ci riusciate) sott’acqua, prendere brevetti di immersione, esercitarsi in una piscina di 4 metri di profondità, visitare una grotta subacquea, un relitto sul fondale così come si avrà la possibilità di usufruire di rifugi pieni d'aria e stazioni di respirazione di emergenza dotati di telecamere di sorveglianza e, udite udite, si possono frequentare corsi di pilotaggio di veicoli turistici subacquei.

Water Discus Underwather Hotel1

Il tutto in completa sicurezza, in ogni condizione meteo, visti gli standard elevatissimi ai quali si riferisce la società che sta progettando e realizzerà l’incredibile struttura, la Deep Ocean Technology.

Water Discus Underwather Hotel2

In questo senso è stata approntata una capillare rete di monitoraggio integrata con il sistema internazionale di allerta meteo e terremoti/tsunami. L’equipaggiamento di sicurezza è lo stesso previsto per le navi ed in caso di “allagamento” entrambi i dischi conservano una spinta positiva (galleggiano in parole povere) e possono funzionare da “scialuppe di salvataggio” essi stessi una volta staccati dalla struttura che li sostiene e ancora al fondo.

Water Discus Underwather Hotel3

Il disco inferiore, che si trova a circa 10 metri di profondità, è composto da 21 camere d'albergo tutte adiacenti al centro immersioni subacquee e un bar (un vero e proprio “bar sotto il mare” di “Benniana” memoria). Naturalmente ogni camera gode di “vista fondale” e barriera corallina, offrendo un sorprendente contatto diretto, sempre al sicuro, con la flora e fauna locale, pur consentendo di mantenere la privacy, visto che le finestre possono essere oscurate gradualmente e tutte le camere sono insonorizzate.

Water Discus Underwather Hotel6

Scontata la connessione a larga banda in tutti gli alloggi, tra l’altro provvisti anche di telefono satellitare. Il disco inferiore sarà, inoltre, collegato a 5-7 satelliti per mezzo di tunnel in vetro. In uno dei 5-7 satelliti superiori, invece, non poteva mancare un ristorante di altissimo livello. Sembra non manchi niente in effetti, ma le meraviglie non finiscono qui: tutta la struttura è modulare e modificabile in qualsiasi momento e a piacimento.

Water Discus Underwather Hotel5

Dai 1000 metri quadrati di superficie sfruttabile inizialmente si può arrivare, aggiungendo moduli, a raddoppiare la superficie utile, e non solo. L’intera struttura può essere spostata a piacimento, anche in funzione delle diverse condizioni morfologiche della costa e del fondale. 20.000 leghe sotto i mari? No, bastano 10 metri in basso ma fantasia e capacità stellare.

Andrea Pallini

Leggi anche:

- Dubai: l'hotel in fondo al mare

- Jumbo Stay: in Svezia il Boeing diventa un hotel

- Turismo spaziale: l'hotel sull'Iss

Cerca