Reti superveloci: Europa e Corea del Sud al lavoro sul 5G

Arriva la rete 5G

Navigare il web da mobile ad una velocità superiore ai 10Gpbs, sembra un sogno ma è quanto previsto dalll'accordo siglato tra Unione Europea e Corea del Sud.

Un accordo storico che sancisce una collaborazione sulla definizione e sulla ricerca nell'ambito della tecnologia mobile 5G, armonizzandone la gestione per assicurare l'interoperabilità della tecnologia a livello globale.

"La 5G diventerà la nuova linfa vitale dell'economia digitale e della società digitale, una volta stabilita. Sia l'Europa e la Corea del Sud lo riconoscono. Questa è la prima volta che le pubbliche autorità si uniscono in questo modo, con il sostegno del settore privato, per spingere in avanti il processo di standardizzazione. La dichiarazione di oggi segnala il nostro impegno per essere leader digitali globali" è la dichiarazione di Neelie Kroes, vice presidente della comissione europea e commissario per l'agenda digitale.

La rete 5G sarà il nuovo standard per il trasferimento dei dati, aumentando notevolmente la velocità delle comunicazioni e rendendo possibile lo sviluppo di nuove funzioni e applicazioni ad alto valore sociale ed economico.

Il traffico delle reti mobili sarà 30 volte maggiore rispetto a quello attuale ma non sarà lo stesso tipo di traffico: avremo sempre più macchine e sensori che si connetteranno in rete per comunicare, richiedendo una tecnologia più efficiente e ubiqua.

da-1g t

5gg t

Con il 5G il mondo mobile vivrà una definitiva accelerazione: grandi file potranno essere trasferiti con velocità oggi impensabili, facendo diventare praticamente obsolete le reti fisse e rendendo sempre più mobili le postazioni di lavoro e di connessione.

“Troviamo un consenso globale sul 5G, suoi suoi principali elementi tecnologici e sul calendario per la sua messa in atto. Lavoriamo per questo insieme. E cerchiamo di lavorarci presto: entro la fine del 2015. Così tutti i nostri cittadini potranno beneficiare della spinta del 5G il più presto possibile” sono state le parole di Neelie Kroes al Mobile World Congress.

Arturo Carlino

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Samsung prova il 5G: entro il 2020 connessioni più veloci della luce

Cerca