Freerumble: il social network dedicato ai non vedenti

freerumble

Si svolgerà giovedì 20 ottobre alle ore 18 a Palazzo Marini (Camera dei Deputati) la conferenza di presentazione di un nuovo social network accessibile a tutti ma, soprattutto, pensato per la fruizione degli utenti non vedenti ed ipovedenti.

Si chiamerà Freerumble e Giulio Nardone, il presidente nazionale dell’Associazione Disabili, lo definisce “un modo brillante per superare la situazione esistente in rete, che vedeva di fatto i disabili della vista discriminati ed esclusi dalla partecipazione ad un fenomeno di massa come quello dei social network, ancora più importante per coloro, come le persone con disabilità visiva, che incontrano grossi problemi nel muoversi fisicamente per socializzare”.

La conferenza si snoderà attraverso la presentazione dettagliata dei punti di forza del social network che promette agli studenti disabili di accedere alle letture e alle dispense dei libri scolastici, altrimenti non fruibili. Anche Facebook sarà protagonista nel permettere l’immissione di una descrizione vocale Freerumble accanto a ciascuna immagine caricata.

Ma molte altre sono le operazioni pensate per un rapido e più semplice accesso dei non vedenti. Un po’ come in passato si ascoltava la lettura dei romanzi via radio, con Rumblesecret interi libri saranno letti dai donatori di voce. Il tutto direttamente online. Non più cd o cassette, ma un semplice accesso internet sarà l’unico strumento richiesto per l’accesso.

E per permettere a tutti di dire la propria su ciascun tipo di argomento, verranno creati dei veri e propri audioblog dove ognuno, professionisti e non, potrà essere ascoltato, ricevere mail, condividere esperienze ed insegnamenti. Il tutto con l’intento di oltrepassare e superare quelle barricate che la cecità può arrecare nella frenetica vita quotidiana.

E per finire, Freerumble garantisce la creazione di un museo virtuale dove verranno “esposte” le opere artistiche del mondo consentendo ai non vedenti di ascoltarne le descrizioni e le critiche artistiche su qualsiasi opera o monumento o edificio siano interessati.

Tutto pronto, dunque, per Freerumble. Il Social Network Audio che aiuta i non vedenti.

Federica Vitale

Cerca