Nuovo Facebook: cosa è cambiato davvero?

Facebook_novit

Dalla timeline - una sorta di “cronologia della nostra vita online” - ai nuovi profili, dalla condivisione di musica e video alla funzione per seguire un personaggio famoso (o un emerito sconosciuto). E poi più funzioni, più pulsanti e più applicazioni. Giovedì scorso all'annuale Developer Conference F8 per gli sviluppatori, Mark Zuckerberg ha annunciato le novità del social network più famoso al mondo, a partire dall’elemento cardine: la pagina del profilo.

L’ideatore di FB ha spiegato che “nelle prime versioni del profilo si potevano vedere gli aggiornamenti degli ultimi cinque minuti della nostra vita”, mentre dal 2008 è visualizzabile l'ultimo quarto d'ora. Adesso invece, il nuovo profilo mostra tutto il resto.

La Timeline è una linea temporale che mostra tutte le attività che abbiamo svolto su Facebook, fin dal giorno della nostra iscrizione: aggiornamenti, interazioni con i nostri amici, foto e video caricati, applicazioni utilizzate. Zuckerberg ha detto che l’obiettivo del nuovo profilo è offrire a tutti una sorta di “casa digitale”, in cui possiamo esprimere noi stessi e mostrare ai visitatori del nostro profilo tutto o solo una parte di noi, dei nostri pensieri e delle nostre azioni. Il nuovo profilo permetterà infatti di evidenziare gli elementi della timeline, visualizzando in verticale le attività, le immagini e le interazioni.

Ogni aspetto della pagina è personalizzabile, compreso l’aspetto del flusso, con riquadri che possono essere ampliati o ridotti. Il proprio profilo diventa una pagina di presentazione, permettendo agli altri utenti di entrare nel mondo di un amico.

Un’altra novità riguarda Open Graph ed il noto pulsante 'mi piace': grazie alla nuova versione, infatti, le opzioni non si limiteranno più al solo 'pollice alto', ma anche ad altri stati, come 'read', per segnalare di aver iniziato a leggere un libro, e 'want', per manifestare un desiderio. I nuovi pulsanti dovrebbero essere quattro: Read, Listened,Watched e Want (letto, ascoltato, visto e voglio) e con tutta probabilità appariranno presto su migliaia di siti web, specie su quelli di e-commerce.

Nel corso dell'F8 è stato inoltre confermato l'arrivo di una piattaforma dedicata alla condivisione della musica, delle serie TV e dei film preferiti, grazie ad una collaborazione con noti servizi streaming, come Spotify MOG, Slacker, Rhapsody, Turntable.fm, Mixcloud, Soundcloud, Rdio e Deezer. Facebook ha introdotto la funzione "Ricevi gli aggiornamenti", simile al 'follow' di Twitter, con la quale potremo seguire un personaggio famoso, così come una persona che non conosciamo affatto.

Il re dei social network risponde alle cerchie di Google+ con le liste, un sistema che ci permette di postare anche foto e contenuti imbarazzanti, perché potremo decidere a chi renderli visibili.

Buone notizie anche sul versante notifiche via email: una nuova funzione ci consentirà di riceverle tutte insieme in un unico messaggio di posta elettronica. Infine, il pulsante Poke. Uno dei pulsanti più incomprensibili (ed inutili?) di Facebook è stato spostato: adesso per attirare l’attenzione di qualcuno dovremo cercare l’apposito tasto nel menù a tendina in alto a destra. Il lancio del nuovo Facebook è fissato per venerdì 30 settembre 2011.

Antonino Neri

Cerca