Amazon e la Rete dei giornali

bookeen_cybook_gen3

Amazon e l'edicola digitale vanno a braccetto. Quotidiani e settimanali si trasformano in software da leggere sugli schermi di smartphone e tablet. Dal primo dicembre infatti l'azienda di Saettle aumenterà le royalties per gli editori al "70% sul prezzo di ogni singola copia elettronica venduta", quando finora la quota si attestava attorno al 30%.

Tuttavia, la novità della libreria online non riguarda solo Kindle. Il piano prevede invece che i gruppi editoriali interessati rendano accessibili le applicazioni per accedere ai magazine anche tramite altri dispositivi. L'obiettivo è moltiplicare i punti di accesso e, chiaramente, la mobilità di fruizione.

E se già da ora i lettori possono accedere al software per leggere il loro ebook, pesto avranno perfino un edicola elettronica ad hoc. Sarà il programma 'Kindle publishing for periodicals' che si occuperà del tutto.

Si riapre dunque il duello Jeff Bezos-Steve Jobs: Bezos, fondatore di Amazon, è stato il primo a lanciare gli ereader; il secondo, CEO Apple, ha colorato le pubblicazioni e introdotto l'utilizzo di schermi touch.

Bezos ha quindi avviato una nuova linea commerciale riducendo i prezzi di Kindle per raccogliere la sfida con iPad. Mentre si apprende l'accordo stretto di recente anche con la Nasa, per gestire la documentazione del programma spaziale del 'Mars Rover'.

Augusto Rubei

Cerca