Tre lune crescenti: foto di famiglia per i satelliti di Saturno

trelune2

Non una ma ben tre lune. La foto che vedete sopra non è un fotomontaggio ma quello che è apparso agli occhi delle telecamere della Nasa e dell'Esa. Si tratta dei tre satelliti naturali di Saturno, Titano, Mimas e Rea.

La foto è stata scattata dalla sonda Cassini il 25 marzo scorso da una distanza di circa 2 milioni di chilometri da Titano, da 3,1 milioni di km da Mimas e da 3,5 milioni di chilometri da Rea.

Questo punto di vista guarda verso l'emisfero anti-Saturno di Titano, quello opposto al pianeta con gli anelli.

Titano, la luna più grande in questa immagine, appare sfocato perché vediamo solo i suoi strati di nubi. E poiché la sua atmosfera rifrange la luce intorno alla luna, la sua falce si avvolge solo un po' di più intorno alla luna di quanto non farebbe un corpo senza aria.

Rhea, in alto a sinistra, appare ruvido perché la sua superficie ghiacciata è ricca di crateri.

Mimas, in basso al centro, mostra irregolarità sulla sua superficie a causa della sua storia violenta. Mimas è la più interna delle lune principali di Saturno. La caratteristica più distintiva della sua superficie è un enorme cratere di impatto dal diametro di 140 km, battezzato Herschel in omaggio allo scopritore.

Curiosità. Mimas somiglia casualmente alla Morte Nera di Guerre stellari. Si tratta soltanto di una coincidenza, dato che il satellite è stato fotografato per la prima volta solo nel 1980 dalla Voyager 1, tre anni dopo l'uscita del film

Francesca Mancuso

Foto: Nasa

LEGGI anche:

La luna nel 2015: date e curiosita'

Su Titano col sottomarino: entro il 2040 la Nasa sulla luna di Saturno

Tags: , ,

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico