Via Lattea: come fotografarla

vialattea foto

È meravigliosa quando si staglia su qualsiasi tipo di paesaggio. Che sia marino o montano, con il sole o con la neve. Ed è nel mirino di molti appassionati fotografi. Stiamo parlando della nostra galassia, la Via Lattea.

Assicurano gli esperti che non occorre essere particolarmente dotati con lenti ed obiettivi. Oggi, per ottenere immagini mozzafiato dell'immensa scia luminosa che corona le nostre volte notturne, abbiamo a disposizione numerose alternative, tra software e strumenti fotografici.

Ovviamente, primo aspetto da considerare, è l'inquinamento luminoso. È sempre consigliabile, infatti, essere lontani dai centri abitati per creare immagini degne dei migliori esperti della fotografia digitale e non. Tuttavia, se si calcolano bene i tempi di esposizione e i bagliori delle zone urbane tenuti a debita distanza, la Via Lattea rimane impressa nelle nostre creazioni come un manto sfocato.

Ma per ottenere la giusta immagine della nostra galassia, è consigliabile seguire alcuni accorgimenti. Ce li spiega Ben Canales, un professionista delle immagini in notturna. Pochi i suggerimenti da seguire: un cielo buio, una fotocamera con funzionalità ISO e live view, un obiettivo grandangolare di almeno f/2,8, un treppiede e tanta, tanta pazienza. Basta guarda il suo video tutorial per imparare l'arte della caccia allo scatto più spettacolare dalla scia luminosa di stelle.

foto vialattea

Quando tutti questi “ingredienti” saranno nelle vostre mani, sarà il momento di procedere allo scatto. Ma anche quest'ultimo richiede un accorgimento, ossia che il pulsante sia a rilascio o a scatto ritardato.

Ad ogni modo, occorre anche una certa costanza. Non solo esperienza o pazienza, dunque. I risultati, infatti, arrivano con il tempo. E ci toglieranno il fiato.

Federica Vitale

Image Credit: treehugger.com

Leggi anche:

- La Via Lattea sovrasta il Grand Canyon: il video in timelapse

- Sistema solare: non è alla periferia della Via Lattea

Cerca