Esplosioni sul sole: le macchie solari visibili ad occhio nudo. Il video

macchiasolare gigante

Una macchia solare gigante è apparsa agli occhi degli scienziati questa settimana. Un'enorme chiazza sulla superficie della nostra stella che, si assicura, non rappresenta alcuna minaccia per gli umani.

L'esplosione, una delle più grandi mai registrate, ha prodotto potenti espulsioni di massa coronale (CME), talmente forti da abbattere potenzialmente le reti elettriche presenti sulla Terra o procurare danni ai satelliti. "Si tende a credere che, quando si ha un grande chiarore, in genere si sta sviluppando un grande CME", spiega lo scienziato della NASA C. Alex Young.

La National Oceanic and Atmospheric Administration ha monitorato la macchia solare, denominata AR 12192, e c'è la possibilità che questa possa essere ancora attiva nelle prossime due settimane e persino sul lato opposto della nostra stella. "Alcuni getti hanno fatto il giro un paio di volte", specifica Young. Tuttavia, gli scienziati ancora ignorano come facciano le macchie solari a diventare così grandi. AR 12192, infatti, raggiunge pressapoco le stesse dimensioni di Giove. È la più grande delle macchie solari rilevate in 24 anni, nonché la 33esima più imponente dal 1874 e, infine, 14 volte più estesa della superficie terrestre.