Saturno e sistema solare: foto di gruppo con sorriso

saturno cassini

Era lo scorso 19 luglio quando la sonda Cassini della Nasa si è voltata verso Saturno per scattare una foto del pianeta e dei suoi anelli in tutto il loro splendore. Una foto di gruppo, se si considera che insieme al pianeta, in effetti, compaiono molti oggetti del sistema solare interno.

Sapendo che anche la Terra sarebbe comparsa nel campo visivo, e sarebbe questa la terza volta che il nostro pianeta appare nel “ritratto di famiglia” del sistema solare, i manager di Cassini hanno chiesto a tutti noi terrestri di sorridere. Non è uno scherzo. A quanto pare, sono stati in molti a farlo, come si evince da questa immagine assemblata dagli stessi tecnici dell'agenzia spaziale statunitense. E, tuttavia, rimane molto difficile il compito di riconoscersi nella incredibile folla cosmica di questo singolare scatto, diffuso lo scorso martedì dalla Nasa.

Questo mosaico è stato assemblato grazie a 141 immagini grandangolari. La foto completa mostra Saturno e i suoi dintorni, ossia le sue lune, gli anelli e, sullo sfondo appunto, anche la Terra e gli altri pianeti del nostro sistema solare. Uno scatto che conserva tutti i suoi colori naturali e che racchiude in sé 405 mila miglia, ovvero 651.591 chilometri. "In questa magnifica foto, Cassini ha consegnato a noi un universo di meraviglie", ha dichiarato Carolyn Porco, imaging team di Cassini, presso lo Space Science Institute di Boulder, in Colorado. "E lo ha fatto in un giorno in cui le persone di tutto il mondo, all'unisono, hanno sorriso di gioia per il fatto di vivere su un pallido punto blu".

nasa cassini

La Terra e la Luna appaiono come piccoli puntini in basso a destra di Saturno, sotto i suoi brillanti anelli principali e, soprattutto, il suggestivo anello di luce debole e bluastra. Un altro particolare accattivante, che appare come un punto luminoso verso l'estrema sinistra, è Encelado. È riconoscibile perché emette getti di fumo e acqua che alcuni astronomi sostengono possano contenere la prova evidente della presenza di vita oltre la Terra e in questo sistema solare. "Questo mosaico fornisce una notevole quantità di dati di alta qualità sugli anelli diffusi di Saturno, rivelando tutti i tipi di strutture intriganti che stiamo cercando di comprendere", ha affermato Matt Hedman, uno scienziato dell'Università di Idaho, a Mosca. "L'anello E in particolare mostra le caratteristiche che, probabilmente, riflettono disturbi da fonti diverse come la luce solare e la gravità Encelado".

saturno sistemasolare

L'immagine, come anticipato, è stata ripresa da Cassini il 19 luglio di quest'anno. Alla Nasa sono occorsi, dunque, ben quattro mesi per rielaborare l'immagine. Il giorno dello scatto, Cassini si trovava in una posizione perfetta per ottenere la migliore visuale possibile della foto di gruppo. Infatti, lo stesso Saturno nascondeva quasi completamente il Sole.

Se riesci a scattare delle belle foto del cielo, partecipa gratuitamente al Pifa, il Premio Italiano di Fotogragfia Astronomica organizzato da NextMe. Leggi il Regolamento

Federica Vitale

Image Credit: Nasa

Leggi anche:

- Venere e Saturno: foto di gruppo scattata dalla Sonda Cassini

- Encelado: la Sonda Cassini scopre vapore acqueo attorno al satellite

Cerca